Frana in contrada Pace a Macerata
Esondati Potenza, Musone e Chienti
Chiuso per neve il valico di Colfiorito

MALTEMPO - Il problema sono le forti piogge che si stanno abbattendo sulla provincia e in serata anche le nevicate. Smottamenti e allagamenti si sono registrati nel corso di tutta la giornata. Un tir, intorno alel 16, è rimasto di traverso alla fine della superstrada, bloccando il traffico. Questa mattina incidente a Visso dove una pianta si è abbattuta su di un'auto che stava transitando. In serata auto bloccate lungo il valico che va in Umbria. Disagi a Penna San Giovanni dove c'è stato un blackout
- caricamento letture
Neve oggi a San Ginesio

Neve oggi a San Ginesio

Frana alla Pace

Frana alla Pace – foto di Mirco Gironella

di Gianluca Ginella

AGGIORNAMENTO DELLE 22,55

Nevicate intense al valico di Colfiorito in serata dopo una giornata di pioggia in cui si sono registrate esodanzioni di alcuni fiumi (Musone, Chienti, Potenza), allagamenti, piccoli smottamenti e alberi caduti. Ma il problema del maltempo in serata si è spostato, in maniera decisa, verso l’entroterra a causa del vento e della neve che aveva iniziato a cadere già da questa mattina. Sono diversi gli automobilisti bloccati lungo la strada che sale al valico di Colfiorito che è stato chiuso a causa delle intense nevicate. Non si transita più di lì ma diversi sono gli automobilisti che sono rimasti bloccati lungo la strada. In loro soccorso sono partite squadre di vigili del fuoco e pattuglie della polizia stradale. Nel pomeriggio al nuovo svincolo che porta al valico, un tir, che non aveva le catene montate, si è messo di traverso bloccando il traffico. Sul posto i vigili del fuoco di Camerino che sono riusciti a liberare la strada. Tra i comuni più colpiti dalle nevicate c’è Penna San Giovanni, nel pomeriggio metà del territorio comunale è rimasto senza corrente elettrica. Un altro blackout a Gualdo, al buio le contrade Fanelli, Morrone e Castello. Nel corso del pomeriggio sono rientrati gli allarmi per i fiumi che avevano esondato, mentre a Macerata, intorno alle 17, è stata liberata la provinciale 101, che dal quartiere Pace porta a Madonna del Monte. Lì questa mattina, alle 9, era caduta una frana che aveva invaso l’intera carreggiata.

Sempre a Macerata, in via Caldarelli, in serata sono intervenuti i vigili del fuoco per rimuovere una pianta che si è piegata sopra un lampione e rischiava di cadere sulla strada.

Intorno alle 21 in via dei Velini è caduto in strada un pezzo di una canna fumaria, per fortuna non ha colpito nessun passante. Mentre a Camerino sono diversi gli interventi dei vigili del fuoco lungo la strada tra Bavareto e Serravale per degli alberi che, in serata, si sono abbattuti sulla carreggiata sempre a causa del cattivo tempo.

***

La provincia sotto la pioggia: esondano fiumi e piccoli corsi d’acqua, allagamenti, frane e disagi in diversi punti. Incidenti a causa della neve nella zona di Camerino, traffico in tilt allo svincolo della superstrada per Colfiorito dove un tir, senza catene, è rimasto bloccato in mezzo alla strada spezzando il traffico in entrambe le direzioni (è successo alle 16). La Provincia ha aperto la sala operativa per monitorare l’allerta meteo. A Macerata è rimasta bloccata da una frana, che ha invaso l’intera carreggiata, la provinciale 101, che dal quartiere Pace va a Madonna del Monte: da una collinetta sono scesi terra e alberi, alcuni di grosso fusto. E’ successo alle 9 di questa mattina, ed è uno dei molti interventi che sono in corso da parte di vigili del fuoco e tecnici della Provincia (la strada alle 17,30 è stata riaperta dagli operai). Nella zona della stazione di Pollenza, sulla vecchia statale che va al Castello della Rancia a Tolentino, un canale è esondato. Una delle zone più colpite dal maltempo è Recanati. Poco dopo le 10 ha esondato il fiume Potenza, all’altezza di Chiarino. Ingrossato dall’acqua sin da questa mattina, le piogge intense hanno fatto sì che alla fine il livello del fiume superasse gli argini. Anche il fiume Monocchia ha straripato e il Musone, in alcune zone agricole. Più a monte, il Chienti ha esondato nella zona di Sforzacosta. Altri allagamenti a Montecosaro, dove i vigili del fuoco sono intervenuti per liberare dall’acqua lo scantinato di una azienda (lì a straripare è stato un fosso) e a Porto Recanati dove il fiume Potenza ha invaso il sottopasso di Lido delle nazioni. Sempre nella cittadina della riviera i vigili del fuoco hanno soccorso una famiglia, in via Masaccio, costretta a rifugiarsi sul balcone di casa a causa di un incendio a dei contatori dovuto ad un corto circuito. Il fumo ha invaso le scale e la famiglia ha deciso di uscire sul balcone per non respirarlo.

Il fiume Potenza

Il fiume Potenza

 

Capitolo neve e incidenti: qualche centimetro è caduto nella zona di Camerino, ma al momento non ci sono problemi per chi si mette al volante, e poi a San Ginesio e Sarnano, dove sono caduti oltre 20 centimetri da questa mattina. Alle 6,20 di questa mattina, in località Mulini di Visso, lungo la provinciale 209, una pianta (dal diametro di 30-40 centimetri) è caduta su di una fuoristrada, un Isuzu, che stava transitando. Illeso il conducente. Sulla stessa strada c’è stato un tamponamento a Pieve Torina, con un ferito lieve. Caos alle 16 al nuovo svincolo della superstrada per Colfiorito. Un tir, che era sprovvisto di catene, si è messo di traverso sulla carreggiata bloccando il traffico in entrambe le direzioni. Sul posto i vigili del fuoco di Camerino. La provincia ha attivato la sala operativa della protezione civile: «Non ci sono criticità preoccupanti – chiarisce il presidente Antonio Pettinari –; i fiumi presentano limitatissimi fenomeni di esondazione; le strade sono interessate da una frana sulla provinciale potentina e da qualche limitato allagamento; per il resto sappiamo che il nostro territorio è fragile ed ogni precipitazione di una certa entità crea sempre qualche problema; sopra i seicento metri la neve sta creando dei disagi e stiamo provvedendo con gli uomini e i mezzi di cui disponiamo; in qualche caso sporadico con le ditte appaltatrici. Potrebbero verificarsi dei disagi in alcune località in quanto si è deciso di non attivare il Piano neve, ma la situazione finanziaria generata dalla legge di stabilità ce lo impedisce». A Recanati, visti i problemi dovuti al maltempo, per segnalare danni o chiedere soccorso il numero della centrale operativa è 0717587243.

A Urbino una donna è morta, schiacciata da un albero che è caduto a causa delle fortissime raffiche di vento. Il fatto è avvenuto nella zona dei collegi universitari. La donna era appena scesa dall’autobus e stava andando a lavorare a piedi. E’ stata soccorsa, ma è morta poco dopo l’arrivo in ospedale.

 (Servizio aggiornato alle 17,15)

 

L'acqua del mare nel sottopasso sulla Statale, all'altezza dell'Hotel Regina.


L’acqua del mare nel sottopasso sulla Statale, all’altezza dell’Hotel Regina a Porto Recanati

Il Potenza in piena visto dal ponte in via della Repubblica, stamattina.

Il Potenza in piena

Il fiume Potenza alla foce, durante la piena di stamattina.

Il fiume Potenza alla foce, durante la piena

L'acqua del mare nel sottopasso sulla Statale, all'altezza dell'Hotel Regina_2

L’acqua del mare nel sottopasso sulla Statale, all’altezza dell’Hotel Regina a Porto Recanati

La situazione al Lido delle Nazioni.

La situazione al Lido delle Nazioni di Porto Recanati

 

La mareggiata intorno allo chalet Mauro.

La mareggiata intorno allo chalet Mauro di Porto Recanati

Neve a San Ginesio

Neve a San Ginesio

Neve a Camerino - foto di Andrea Pistolesi

Neve a Camerino – foto di Andrea Pistolesi

maltempo trodica

La situazione a Trodica

Allagamenti a Castelraimondo

Allagamenti a Castelraimondo

frana pace 2

Strada interrotta a Macerata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X