I renziani contro Corvatta:
“Cambi passo”

CIVITANOVA - Appello degli alleati al sindaco. Roberta Belvederesi: "Bene la nuova fiera e il palas, ma nel 2015 l’amministrazione deve occuparsi maggiormente della situazione sociale dei civitanovesi definendo le priorità, come ad esempio, la sicurezza. Le uniche assunzioni da fare sono quelle relative al corpo di polizia municipale e non quelle di personale amministrativo di supporto o di staff, il cui carico lavorativo deve essere rivisto utilizzando soluzioni interne"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Roberta Belvederesi

Roberta Belvederesi

di Laura Boccanera

“Va bene il palas, ma ora la priorità sia la sicurezza e la situazione sociale dei civitanovesi”. A pungolare l’amministrazione Corvatta non è, stavolta, il centrodestra o il Movimento 5 stelle, ma il Pd renziano di Roberta Belvederesi. Inizio d’anno sotto il “fuoco amico” per la giunta che riceve anche l’appello ad un cambio di passo da parte della Belvederesi. Che la corrente renziana non sia maggioritaria a Civitanova è cosa nota, ma in pochi potevano aspettarsi una critica quasi diretta. In particolare la Belvederesi stigmatizza l’uscita del presidente del consiglio Ivo Costamagna sulla presenza dell’esercito in città e invita l’amministrazione ad una maggiore chiarezza sui bandi, come ad esempio per la vicenda del bar Maretto. “Esprimiamo soddisfazione per la costruzione della nuova fiera e del palas, opere importanti per la città – afferma l’esponente democrat – ma riteniamo che nel 2015 l’amministrazione comunale debba occuparsi maggiormente della situazione sociale dei civitanovesi, definendo le priorità, come ad esempio, la sicurezza e il miglioramento delle condizione economiche con un abbassamento dell’imposizione fiscale. Chiediamo quindi un impegno di Giunta che abbia un ritmo diverso, tanto per usare un termine recente del premier Renzi”. La ricetta per una maggiore sicurezza proposta contempla nuove assunzioni nel corpo della polizia municipale e tavolo tecnico permanente con tutte le forze dell’ordine. “Poiché la riduzione di risorse impone scelte strategiche – continua – le uniche assunzioni da fare sono quelle relative al corpo di polizia municipale e non quelle di personale amministrativo di supporto o di staff, il cui carico lavorativo deve essere rivisto utilizzando soluzioni interne. Auspichiamo che nel 2015 ci sia un forte impegno per una riduzione delle tasse comunali attraverso il contenimento della spesa corrente, l’abbattimento dei costi improduttivi e il recupero di risorse, la dismissione totale o parziale delle società partecipate, elemento fondante tra l’altro del programma elettorale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X