Individuato l’aggressore di corso Cairoli
E’ un 19enne, denunciato

MACERATA - E' romeno e risiede in provincia, l'accusa è di lesioni. Sarebbe lui l'autore del pugno sferrato contro un 64enne finito poi al pronto soccorso. La vittima lo ha riconosciuto. I casi salgono a tre. Nella stessa zona ieri sono stati due gli anziani colpiti. Venerdì era toccato ad una donna
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Una Volante della polizia

Una Volante della polizia

Tre persone aggredite nel giro di cinque giorni, colpite al petto da uno sconosciuto che ha sferrato loro un pugno. La polizia ha individuato l’uomo che sarebbe stato autore di una aggressione, quella ad un 64enne, L. B., avvenuto ieri nella zona di corso Cairoli, a Macerata (leggi l’articolo). Si tratta di un romeno di 19 anni, che è stato identificato dal sessantenne aggredito e denunciato dalla polizia per lesioni personali.

Due persone aggredite ieri da uno sconosciuto che li ha colpiti con un pugno al petto. Feriti un 64enne di Montecassiano, mentre si trovava in via Moje, e un 75enne di Macerata che è stato colpito in via Maffeo Pantaleoni. I fatti sono avvenuti in zone vicine a dove era avvenuta, venerdì scorso, la prima aggressione, quella ad una donna di 71 anni (leggi l’articolo). Come aveva fatto venerdì, anche ieri l’uomo, dopo aver colpito al petto il 64enne e il 75enne, si è poi allontanato di corsa. Subito sono scattate le ricerche dell’uomo che senza motivo anche in questa circostanza aveva colpito i passanti. La polizia, insieme ad un equipaggio dei carabinieri, si è messa alla ricerca dell’aggressore. Un giovane romeno, che si trovava insieme ad un amico, è stato fermato poco dopo. Portato in questura, l’uomo è stato identificato dal 64enne aggredito. Il 75enne non è stato invece in grado di dire se fosse lui la persona che lo ha aggredito. Entrambe le vittime se la caveranno con una prognosi di qualche giorno. Intanto le indagini della polizia proseguono per capire se altre persone siano coinvolte in questi episodi e se il 19enne sia l’autore dell’aggressione alla 71enne, avvenuta venerdì in corso Cairoli. Un altro aspetto da chiarire è il perché di simili aggressioni e se siano legate alla folle moda del knockout game che prevede di colpire una persona con un pugno al volto e stenderla mentre qualcuno firma tutta la scena.

(Gian. Gin.)

(Servizi aggiornato alle 16)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X