Maceratese-Samb,
Alex Marini ex di turno:
“Loro fortissimi, ma noi giochiamo in 12”

L'INTERVISTA - Inizia il conto alla rovescia per il big-match di domenica all'Helvia Recina. Il difensore biancorosso ha vissuto due stagioni da protagonista con la maglia rossoblu: "Voglio portare tra i professionisti questa società"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il difensore della Maceratese Alex Marini

Il difensore della Maceratese Alex Marini

di Andrea Busiello

E’ iniziata una delle settimane più calde della stagione per la Maceratese. Domenica all’Helvia Recina, per l’ultima del girone d’andata, sarà in programma il big match contro la Sambenedettese. Le due squadre arriveranno al confronto con umori differenti: i biancorossi, reduci dal pari di Recanati, sono intenzionati a tornare subito al successo mentre i rossoblu dopo la bella affermazione di sabato scorso contro il Matelica (leggi l’articolo), vorrebbero concedere il bis. A parlare di questa gara e della entusiasmante stagione che sta vivendo la capolista Maceratese, ci pensa l’ex di turno: il difensore centrale Alex Marini, 31 anni.

Partiamo dalla gara del Tubaldi: due punti persi o uno guadagnato?

“Io cerco di guardare sempre il lato positivo delle cose e dico che il pareggio ci può stare. Non siamo stati bravi a chiuderla prima e così loro hanno preso fiducia e alla fine hanno meritato il gol. Credo che la Recanatese sia un’ottima squadra e fare punti in quel campo non sarà facile per nessuno, adesso alleniamoci al meglio per la partita di domenica prossima”.

Le fortune della Maceratese stanno passando anche per l’ottimo lavoro del pacchetto difensivo. Come giudica il suo girone d’andata?

“Stiamo facendo tutti bene. Io sono un tassello della squadra ma la forza della Maceratese è il gruppo: siamo compatti e abbiamo una grande voglia di fare. Questa è la strada giusta, dobbiamo continuare così”.

I tifosi della Maceratese sono pronti ad incitare i propri beniamini contro la Samb

I tifosi della Maceratese sono pronti ad incitare i propri beniamini contro la Samb

Nella sua bella carriera tanta serie D. E’ arrivata l’ora giusta per il salto tra i professionisti?

“In 13 anni di Interregionale ho sfiorato più volte l’opportunità di fare il salto di categoria ma per un motivo o un altro alla fine non ci sono riuscito. Adesso siamo primi in classifica e vogliamo rimanerci fino alla fine. A maggio faremo i conti, è presto per fare qualsiasi genere di valutazione adesso”.

Il suo modello come difensore?

“Da giovane ho sempre ammirato Alessandro Nesta come modo di giocare e la determinazione che metteva in campo”.

Domenica sfiderà il suo recente passato: nella Samb ha giocato due stagioni da protagonista dal 2011 al 2013…

“A San Benedetto ho vissuto due annate magnifiche ed ho dei ricordi straordinari. Domenica affronteremo una squadra fortissima che come noi vuole arrivare in alto alla fine del campionato. Giocheremo in dodici, dobbiamo sfruttare il fattore campo e vincere questa partita che ci permetterebbe di affrontare il ritorno in maniera migliore. Sarà un banco di prova importante per noi, dobbiamo dare continuità al lavoro svolto fino ad oggi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X