Svolta Province, al voto
più di 2000 sindaci e consiglieri
Macerata aspetta il 2016

Per la prima volta, dopo la riforma Delrio, domani a scegliere i rappresentanti non saranno i cittadini ma gli amministratori del territorio. Il numero dei consiglieri da eleggere è 12 per Ancona e Pesaro Urbino, 10 per Fermo e Ascoli. Il presidente eletto rimane in carica 4 anni
- caricamento letture

RegioneMarchePer la prima volta domani, domenica 12 ottobre si rinnovano i consigli provinciali in base alla recente legge Delrio, il provvedimento che  ha trasformato le province in istituzioni di secondo livello. Nelle Marche la tornata elettorale interesserà quattro Province su cinque: quella di Macerata infatti, rinnovata nel 2011, scadrà nella primavera del 2016. Nei seggi, uno per ciascuna sede provinciale, si vota dalle 8 alle 20 e non più a suffragio universale. Alle urne sono chiamati 2.234 elettori, cioè tutti i sindaci e i consiglieri comunali dei rispettivi territori.  Nello specifico, sono 645 gli elettori della Provincia di Ancona, 708 quelli di Pesaro e Urbino, 465 a Fermo e 416 ad Ascoli Piceno. Il presidente eletto rimane in carica 4 anni. Il numero dei consiglieri da eleggere è 12 per Ancona e Pesaro e Urbino, 10 rispettivamente per Fermo e Ascoli Piceno. Nella Provincia di Ancona l’unico candidato alla carica di presidente è Liana Serrani, mentre sono quattro le liste dei candidati per l’elezione dei 12 componenti del Consiglio provinciale: Unione democratica, La Provincia per i Comuni, Ancona Provincia Civica, Lbc.  Nella Provincia di Pesaro e Urbino l’unico candidato alla carica di presidente è Daniele Tagliolini, due le liste dei 12 candidati per l’elezione dei consiglieri provinciali: La Provincia dei Sindaci, Progetto Provincia. Nella Provincia di Fermo sono 3 i candidati alla carica di presidente: Giampiero Gallucci, Fabrizio Cesetti, Jessica Marcozzi. Sono 5 le liste dei candidati consiglieri provinciale: Lista Libera, Prima il territorio, Un grande Fermano, il Fermano prima di tutto, Intesa per la Provincia. Nella Provincia di Ascoli l’unico candidato alla carica di presidente è Paolo D’Erasmo, tre le liste per il Consiglio provinciale: Amministratori del Piceno per la Costituzione, Cambiamento e innovazione per il rilancio del Piceno, L’altra Provincia. Le operazioni di scrutinio inizieranno alla chiusura dei seggi e si svolgeranno con il metodo del voto ponderato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X