Calici di stelle incanta,
i turisti: “This is Italy!”

VIAGGIO NELLE TRADIZIONI DELLA NOSTRA TERRA/3a puntata - Morrovalle fa il pieno di presenze con la manifestazione per gli amanti del buon vino e dell'astronomia. Soddisfazione da parte di organizzatori ed espositori. I visitatori olandesi plaudono l'iniziativa: "Se fosse più pubblicizzata molti di noi partirebbero dal nostro paese solo per serate come questa"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

(In alto la galleria fotografica)

calici (27)di Marco Ribechi

Atmosfera elegante e rilassata, ottimo vino di altissima qualità e sguardi verso il cielo ad aspettare una stella cadente per esprimere il desiderio chiuso nel cassetto: questi gli ingredienti della dodicesima edizione di «Calici di stelle», l’attesa manifestazione enogastronomica della città di Morrovalle.

Costellazioni di profumi e sapori della nostra terra hanno trasformato l’elegante piazza Lazzarini in un piacevolissimo salotto all’aperto dove degustare le migliori produzioni vinicole locali abbinate a piatti della nostra tradizione gastronomica; il tutto accompagnato da una leggera musica swing in sottofondo che ha contribuito a rendere l’atmosfera ancora più intima e familiare. Il maggior pregio di questo evento è stato forse proprio questo: non una normale sagra all’insegna del divertimento incontrollato ma un ambiente semplice e tranquillo che potesse accompagnare le degustazioni esaltando ancor più le qualità ed i sentori dei vini presentati, veri protagonisti della serata. Appuntamento imperdibile per gli amanti del buon bere, che hanno potuto sperimentare le proprie abilità attraverso i percorsi degustativi guidati e la cena degustazione sotto le stelle, avvenuta nell’antico Chiostro di palazzo Lazzarini che ha fatto da cornice all’intensa esperienza sensoriale.

Domenico Capecci, titolare omonima cantina

Domenico Capecci, titolare omonima cantina

Una vetrina  per tutta la città che ha saputo valorizzare le proprie bellezze, come ad esempio il museo pinacoteca di palazzo Lazzarini, aperto tutta la notte e visitabile gratuitamente, oppure la terrazza panoramica del ristorante «Apologize» trasformata per l’occasione in un osservatorio astronomico con astrofili a caccia di stelle cadenti. Soddisfazione anche per gli espositori che hanno apprezzato soprattutto la serietà dell’organizzazione e l’ottima ricezione da parte dei membri dell’Associazione Primavera Morrovalle, organizzatrice dell’evento. «La cosa che più mi ha colpito – afferma Domenico Capecci rappresentante dell’omonima cantina – è la professionalità e la disponibilità degli organizzatori, a cui vanno i miei complimenti ed un plauso aggiuntivo poichè sono tutti ragazzi estremamente giovani che hanno lavorato con un altissimo livello di serietà. La cornice della città è veramente stupenda, siamo molto felici della nostra presentazione e ci auguriamo che nei prossimi anni l’evento venga seguito anche fuori dal territorio maceratese per poter effettuare una promozione di più ampio raggio».

Una giovane coppia olandese entusiasta dell'iniziativa

Una giovane coppia olandese entusiasta dell’iniziativa

Sulla stessa linea le parole di una coppia di giovani turisti olandesi, in tour per l’Italia: «Stiamo effettuando un lungo viaggio in Italia e proveniamo dalla Toscana. Entrambe le regioni sono bellissime ma la Toscana è eccessivamente turistica e per questo preferiamo le Marche. This is Italy! Eravamo in piscina in un agriturismo qui vicino quando il proprietario, sapendo che avevamo intenzione di provare cibo e vini, ci ha suggerito questo evento. Dobbiamo dire che è stupendo e inaspettato. Il nostro rammarico è che questo tipo di manifestazioni viene poco pubblicizzato. Quasi nessuno era a conoscenza dell’evento e se non fosse stato per un colpo di fortuna lo avremmo certamente perso. E’ un vero peccato perchè molti olandesi partirebbero dal nostro paese solo per poter sperimentare un paio di serate come questa».

In queste parole appare evidente la necessità di organizzare a livello regionale le offerte turistiche per poter soddisfare le esigenze dei visitatori e per poter esaltare ancor più l’impegno degli operatori locali troppo spesso abbandonati a loro stessi e al loro spirito di iniziativa che, per quanto grande e generoso esso sia non potrà mai effettuare una promozione a livello mondiale come il nostro territorio meriterebbe. Se gli organizzatori gettano un sassolino spetta a chi dirige la regione convogliare le forze in maniera tale da esaltare le iniziative e non sprecare le risorse. E’ con questo augurio che rimandiamo l’appuntmamento al prossimo anno sperando di veder crescere una manifestazione che ha tutte le caratteristiche per espandersi e  affermarsi sempre più.

calici (2)

calici (4)

calici (19)

calici (28)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X