Hera Comm Marche accende lo Sferisterio

Nuovo partner per il Macerata Opera Festival. In vista uno strepitoso mapping 3D
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

HERA

Da sinistra Micheli, Fabbri e Carancini

Hera Comm Marche accende la luce della Cinquantesima stagione lirica dello Sferisterio. Il Macerata Opera Festival presenta un nuovo partner attraverso le parole del direttore artistico Francesco Micheli, “un’amicizia preziosa che va al di là della semplice sponsorizzazione. Si tratta di un vero progetto di affinità culturale che coinvolge Hera comm Marche”. E infatti la società commerciale del Gruppo Hera (multiutility nata in Emilia-Romagna e ora presente come operatore sul mercato libero dell’energia elettrica e del gas), ha deciso di sostenere come energy sponsor il Macerata Opera Festival su più livelli.
In occasione delle “prime” di Aida (18 luglio) e Tosca (19) e della Notte dell’Opera, che il 31 luglio invaderà il centro storico trasformando Macerata in una città dell’Antico Egitto con performance in strada, grazie a Hera si accenderà la facciata dello Sferisterio. Uno spettacolo di giochi di luce multimediali, dal titolo “50 notti di luce per 50 anni di opera”, che racconterà l’anniversario della stagione lirica maceratese e incanterà cittadini e visitatori. “Un mapping 3D – prosegue Micheli – specificatamente realizzato per lo Sferisterio”.

Visual mapping sulla facciata dello Sferisterio

Visual mapping sulla facciata dello Sferisterio

Il sostegno del nuovo partner è anche dal punto di vista della biglietteria. “Ad Ancona i primi 50 clienti che sottoscriveranno un contratto Hera dal 18 luglio al 6 agosto – afferma l’Amministratore Delegato Cristian Fabbri – avranno in omaggio un biglietto per la serata speciale del 7 agosto (“Festa Per Anita”), dedicata ad Anita Cerquetti, grande soprano nato a Montecosaro”. Tutti i clienti Hera Comm Marche, inoltre, potranno acquistare a prezzi scontati i biglietti per alcune serate (con riduzioni del 25 e del 40%): basterà recarsi in biglietteria, in piazza Mazzini a Macerata, ed esibire la prima pagina della bolletta Hera Comm, oppure inviare un’email all’indirizzo boxoffice@sferisterio.it, inserendo nome, cognome, data scelta e copia della bolletta. “Viviamo il territorio – aggiunge Fabbri – e contribuiamo alla realizzazione di iniziative che danno valore alla comunità. Questa stagione del Macerata Opera Festival per noi è di forte interesse, perché dedicata alle donne, perché celebra un anniversario e perché ci sono progetti artistici in cui la luce la fa da protagonista”.

E proprio alla luce è ispirata l’Aida di Giuseppe Verdi che Micheli metterà in scena allo Sferisterio il 18 luglio con sette proiettori che “bombardano” il muro dello Sferisterio. Luce protagonista anche nel gioco divertente da fare on line, a fini benefici. Dal sito e dai profili dei social network del Festival verrà lanciata l’iniziativa “Accendi lo Sferisterio”: con un clic, si accederà a un’area web speciale, in cui si potrà illuminare uno dei centinaia di pixel che andranno a comporre una suggestiva immagine dell’arena maceratese. Per ogni pixel acceso, Hera farà una donazione ActionAid, che collabora con lo Sferisterio al progetto “Aida per le donne etiopi”, a sostegno delle donne del distretto di Azernet, a sud di Addis Abeba. Un’iniziativa collettiva con un valore sociale simbolico, che conferma l’impegno dell’azienda emiliano-romagnola nei progetti di solidarietà. “Siamo felicissimi di questa partnership – conclude il presidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini – che sottolinea come il nostro Festival ha capacità attrative per proposta artistica e per rilevanza territoriale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X