Vigile del fuoco ferito,
condizioni stazionarie
Relazione dei pompieri alla procura

ESPLOSIONE ALLA GFL DI RECANATI - Roberto Torregiani rimane in coma farmacologico. Il silos sequestrato
- caricamento letture

(Esplosione alla Gfl, in alto la galleria fotografica di Guido Picchio)

Il comandante Poggiali (primo sulla destra) sul luogo dell'incidente

Il comandante Poggiali (primo sulla destra) sul luogo dell’incidente

 

Esplosione alla Gfl di Recanati, restano stazionarie le condizioni del vigile del fuoco Roberto Torregiani rimasto ferito in maniera grave a causa dell’incendio divampato in un silos della ditta recanatese (leggi l’articolo).

Torregiani, 45 anni, di Montelupone, è ricoverato all’ospedale di Torrette di Ancona, in Rianimazione, e i medici stanno monitorando la situazione e devono capire la gravità della lesione cerebrale che il vigile ha riportato in seguito ad un arresto cardiaco conseguenza della caduta da tre metri seguita allo scoppio del silos. Intanto proseguono le indagini della procura. Questa mattina il comandante dei vigili del fuoco, Dino Poggiali, ha consegnato al procuratore Giovanni Giorgio, una prima nota informativa sull’incidente. Che ora sarà esaminata dagli investigatori che stanno cercando di capire se vi siano responsabilità alla base dell’incidente avvenuto alle 9,50 di mercoledì mattina e in cui sono rimasti feriti 5 vigili del fuoco. Quattro di loro sono stati dimessi. La procura ha inoltre disposto il sequestro del silos della Gfl dove è avvenuta l’esplosione.

(Gian. Gin.)

Roberto Torregiani, il vigile del fuoco ricoverato in condizioni gravissime all'ospedale di Torrette

Roberto Torregiani, il vigile del fuoco ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale di Torrette

 

L'intervento sul silos dopo l'esplosione

L’intervento sul silos dopo l’esplosione

fabbrica vigili del fuoco (11)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X