Retromarcia della Piaggio
La Primo Moretti è salva
“Continueremo per altri 92 anni”

MACERATA - Decisivo l'incontro del titolare Roberto Freddi con i manager dell'azienda. Si è conclusa così per il meglio la vicenda della concessionaria moto Guzzi di corso Cavour che si era vista revocare l'autorizzazione all'utilizzo del marchio
- caricamento letture
Il raduno di sabato alla Primo Moretti

Il raduno di sabato alla Primo Moretti

Roberto Freddi

Roberto Freddi, titolare della concessionaria Primo Moretti

di Alessandra Pierini

La Primo Moretti di Macerata torna ad essere a tutti gli effetti concessionaria Moto Guzzi. Lo era di diritto grazie al fatto che è stata la prima concessionaria nel mondo, grazie ai 92 anni di storia in cui è stata legata al conosciutissimo marchio delle due ruote, grazie ai piloti Primo e Giovanni Moretti, le cui vite erano indissolubilmente legate all’azienda di Mandello del Lario ma ora lo è anche di fatto. I manager della Piaggio,  che lo scorso 23 dicembre, in una fredda raccomandata, avevano comunicato al titolare Roberto Freddi che non avrebbe più potuto utilizzare il marchio, ci hanno ripensato. «Sono venuti da noi oggi – racconta Roberto – e ci hanno comunicato che tutto continuerà come prima, cambierà solo la tipologia di rapporto nella vendita per cui saremo semplicemente rivenditori. Quindi è tutto rientrato e non possiamo che esserne felici». Si respira tutto un altro clima nella concessionaria e persino le foto in bianco e nero, che ne raccontano il passato, sembrano essere a colori dopo la notizia. Anche la voce della signora Lidia Moretti è diventata improvvisamente più squillante.

Le Aquile del Conero durante l'aperitivo per la Primo Moretti

Le Aquile del Conero durante l’aperitivo per la Primo Moretti

 

Per la Primo Moretti di Macerata si erano mobilitati i guzzisti di tutta Italia che, oltre a manifestare il loro attaccamento alla concessionaria grazie alle mail e al tam tam nei social network e sul web. Sabato scorso appassionati ed affezionati si erano dati appuntamento in corso Cavour per far sentire ancora di più la loro vicinanza a Lidia Moretti e Roberto Freddi e ancora una volta avevano espresso tutto il loro disappunto per la decisione della Piaggio (leggi l’articolo) ma non è dato sapere se questo abbia contribuito al dietro front dell’azienda.
«Si sono giustificati – racconta Roberto Freddi – dicendo che non hanno mai avuto intenzione di toglierci la concessionaria ma che si trattava solo di rivedere il tipo di rapporto contrattuale. Non mi sembra che la raccomandata del 23 dicembre lasciasse spazio ad interpretazioni diverse, comunque l’importante è che tutto si sia concluso al meglio. Ora continueremo per altri 92 anni almeno».

Lidia Moretti, figlia di Primo e sorella di Giovanni

Lidia Moretti, figlia di Primo e sorella di Giovanni

Moto_Guzzi_Raduno_Primo_Moretti (2) (1024x683)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X