Gli immigrati tornano in piazza:
“Dopo due anni, dateci
il permesso di soggiorno”

MACERATA - Protesta dei rifugiati politici davanti alla Questura per chiedere il rispetto dei loro diritti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email


Protesta-immigrati-1

E’ ripresa questa mattina la protesta dei rifugiati politici che già nei  mesi scorsi avevano manifestato il loro malessere per non avere ancora ottenuto il permesso di soggiorno (leggi l’articolo), nonostante siano in Italia da due anni. In particolare i protestanti chiedono il permesso di soggiorno per avere la possibilità di trovare un lavoro e garantire sostegno alle loro famiglie. Attualmente, senza documenti, passano gran parte delle loro giornate in casa e non possono svolgere attività. Il questore Roberto Gentile e i dirigenti della Questura si sono confrontati con gli immigrati scesi in piazza e hanno spiegato che i tempi burocratici non dipendono dalla Questura di Macerata. Hanno poi spiegato che una circolare ministeriale del 31 ottobre scorso ha sveltito la procedura di rilascio eliminando la necessità di un colloquio a Napoli quindi le risposte potrebbero arrivare entro breve. Intanto però i rifugiati politici hanno passato la mattinata in piazza, con tanto di striscioni, per chiedere il rispetto dei loro diritti.

(foto Cronache Maceratesi, vietata la riproduzione)

Protesta-immigrati-2   Protesta-immigrati-3   Protesta-immigrati-4   Protesta-immigrati-5   Protesta-immigrati-6   Protesta-immigrati-7   Protesta-immigrati-8   Protesta-immigrati-9   Protesta-immigrati-10   Protesta-immigrati-11   Protesta-immigrati-12   Protesta-immigrati-13   Protesta-immigrati-14



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X