L’Udc sceglie il Segretario regionale
Pettinari in pole position

Il presidente della Provincia cerca la riconferma al congresso di venerdì: "Sono fiducioso, vogliamo consolidare il nostro progetto politico". Oggi si è tenuto l'incontro a Roma con i vertici nazionali del partito
- caricamento letture
pettinari-casini-31-300x199

Antonio Pettinari e Pierferdinando Casini

di Filippo Ciccarelli

Lo scoglio maggiore per Antonio Pettinari si chiama Fermo. E non stiamo parlando dell’ipotesi della maxiprovincia del distretto Marche Sud, che ingloberebbe la realtà maceratese ed ascolana, accentrando su Fermo le sedi degli uffici della nuova creatura nata dal sonno della spending review (leggi l’articolo). Il rischio è che la corrente ascolana e fermana dell’Udc cerchino una rappresentanza territoriale più ampia di quella attuale; in parole povere, un segretario regionale diverso da Pettinari, che comunque ha dalla sua diverse carte da giocare. In primo luogo il favore di Pierferdinando Casini, leader del partito, che ha sempre sostenuto con favore Pettinari, e che anche in questa occasione avrebbe rinnovato il suo appoggio al presidente della Provincia. Un’altra nota di credito è rappresentata dai frutti del “modello Marche”, che è stato disegnato per la Regione e per la Provincia, per cui lo stesso Pettinari ed altri dirigenti dell’Udc hanno lavorato con convinzione. 
“Non credo che il mio ruolo istituzionale sia in contrasto con quello di segretario regionale, anzi, penso che mi dia la possibilità di agire bene vista l’esperienza accumulata” spiega Pettinari “le mie sensazioni sono positive, stiamo lavorando per un congresso unitario che rafforzi il nostro progetto politico”.
Un obiettivo, quelle di tenere compatte le diverse anime dell’Udc marchigiana, che potrebbe essere più facile da perseguire se, come sembra, l’unica candidatura a Segretario regionale fosse quella di Pettinari. Nelle prossime ore si saprà con certezza se si candideranno altri sfidanti. Ma come si può conciliare un doppio impegno così gravoso? “I primi che ci vanno di mezzo, purtroppo, sono i miei familiari” ammette Pettinari “purtroppo non riesco a dedicare il tempo che vorrei alla mia famiglia, che è il bene più prezioso che ho”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X