Melchiorri merita i professionisti
Iacoponi, classe sopraffina

IL NOSTRO PAGELLONE DI FINE ANNO - Nel Tolentino brillano mister Mobili, Fermani, Sabbatini e Iommi. I supporter cremisi punto di riferimento per la squadra
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tolentino-Grottammare

Il centrocampista cremisi Iacoponi

di Paolo Del Bello

E’ terminato il girone di andata ed è quindi tempo di bilanci di questa prima parte della stagione, sicuramente positiva per i colori cremisi. La vittoria della Coppa Italia Regionale ed il terzo posto in classifica è sicuramente un risultato più che soddisfacente.

PORTIERI:

GIANCLAUDIO LORI 6,5: – Giovanissimo, classe 1995, ha giocato tutta la prima parte della stagione dimostrando buone doti. Non ha particolari colpe sui gol subiti, anche se, vista la sua giovane età deve ancora crescere molto, soprattutto nel rapporto con i compagni di reparto.

LORIS CANTARINI 6,5: – Subentrato a campionato in corso, anche se ancora piuttosto giovane, è riuscito a dare un buon contributo alle cause della squadra dando maggior sicurezza al reparto.

DIFENSORI:

SILVESTRE CAPPARUCCIA 7: Con la sua esperienza oltre ad essere il capitano della squadra, è il punto di riferimento di tutto il reparto. Anche nei momenti difficili riesce a dare sicurezza. Difficilmente sbaglia una partita.

Capparuccia

Il difensore centrale del Tolentino Silvestre Capparuccia

MATTEO MONTENERI 6,5: – Una convalescenza relativa ad una piccola operazione non gli permette di svolgere la preparazione estiva insieme ai compagni e questo lo costringe a saltare le prime gare di campionato. Una volta entrato in squadra non è più uscito dimostrandosi uno dei migliori difensori della categoria.

MATTIA ORTOLANI 6,5: – Nonostante la giovane età, quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto la sua parte, sia da centrale difensivo che da laterale di difesa. E’ un ottimo jolly difensivo che il tecnico cremisi lo può impiegare in qualsiasi ruolo del reparto arretrato.

ALBERTO MAZZONI 7: – Classe 1994, da quando è entrato in squadra non ha sbagliato una partita risultando una pedina molto importante. Gioca prevalentemente sulla fascia destra ma all’occorrenza può dare un buon contributo anche da centrale difensivo.

DIEGO PISTELLI 6,5: – Classe 1993, ha giocato quasi tutte le partite sia da titolare che subentrando a qualche compagno di squadra ed il suo contributo è stato sempre più che sufficiente. Predilige giocare da laterale basso sia sinistro che destro, ma in qualche occasione il mister l’ha impiegato anche da laterale alto.

tolentino_fermana_26-300x205

L'esterno del Tolentino Giacomo Iommi

CENTROCAMPISTI:

ROBERTO IACOPONI 8: – Per rendimento è stato il giocatore che più di tutti si è distinto in questo girone di andata. Giocatore dai piedi buoni, rispetto alla passata stagione è cresciuto tantissimo. Libero di svariare in tutte le zone del campo riesce a dare il meglio di sé e tutta la squadra ne trova giovamento.

EMANUELE FERMANI 7: – La roccia non si smentisce. Il suo è stato un girone di andata giocato sempre ad alti livelli. In campo la sua presenza è indispensabile, gran lottatore è uno dei cardini del centrocampo cremisi.

ALESSANDRO SABBATINI 7: – L’inizio non è stato dei migliori anche perché è arrivato a Tolentino con una preparazione approssimativa. Una volta entrato in forma è diventato il giocatore determinante che si conosceva.

GIACOMO IOMMI 7: – Ha giocato un buon girone di andata. Il suo contributo è stato sempre costante riuscendo a dare il meglio di sé quando viene schierato da laterale alto. Ottima visione di gioco, non disdegna di centrare la rete avversaria. I due gol segnati alla Maceratese ed alla Biagio Nazzaro nella finale di Coppa Italia hanno permesso al Tolentino di centrare vittorie importantissime.

MASSIMO CICCIOLI 6,5: – Ha giocato solo spezzoni di partita, ma quando il tecnico l’ha mandato in campo, ha messo tutta la sua esperienza al servizio della squadra.

FABRIZIO SANTONI 5,5: – Ci sia aspettava sicuramente di più. Ha alternato prestazioni positive ad altre negative. Nel mercato di riparazione è stato ceduto al Potenza Picena.

ALESSANDRO MARANI 5,5: – Il suo è stato un ritorno in maglia cremisi. Giocatore di grosse qualità non è riuscito ad esprimere tutto il suo valore. Ha pagato sicuramente le pressioni dell’ambiente.

ATTACCANTI:

FEDERICO MELCHIORRI 8: – E’ sicuramente l’attaccante più forte di tutta l’Eccellenza e merita almeno un paio di categorie superiori. E’ il capocannoniere del torneo, ma i gol segnati potevano essere tanti di più. E’ un attaccante quasi immarcabile, deve imparare ad essere più cinico.

melchiorri-arcolai

Il difensore della Maceratese Arcolai in scivolata contro Melchiorri

LUCA CANTARINI 5,5: – Dopo tre anni di serie D, da lui ci si aspettava di più. Ha invece deluso le aspettative ed al mercato di riparazione gli è stata concessa la lista di svincolo.

SAMUELE RUGGERI 6,5: – Under, è stata una delle note positive di questa prima parte del campionato. E’ un attaccante che vede la porta e quando il tecnico l’ha messo in campo non ha mai deluso. Ha le capacità per fare bene.

GABRIELE AQUILANTI 6: – E’ rientrato dal gravissimo infortunio patito nella passata stagione, solo da qualche partita. Il mister ha preteso la sua conferma e sicuramente nel girone di ritorno, questo giocatore potrà far valere tutte le sue qualità.

DEJAN AMARILDO E RICCARDO SANTONI: ng. Hanno giocato solo spezzoni di partite e non possono pertanto essere giudicati

FRANCESCO ROMANSKI E PAOLO ANGELINI: ng. Sono arrivati dal mercato di riparazione e finora hanno giocato solo piccoli spezzoni di partite. Le credenziali dei due giocatori sono più che buone e per mister Mobili potranno essere due pedine molto importanti per il proseguo del campionato e della Coppa Italia.

ROBERTO MOBILI 7,5: – Tecnico dalle indiscusse qualità, con una squadra sicuramente inferiore rispetto a quella della passata stagione, è riuscito a confermare il Tolentino ad altissimi livelli. Dai suoi giocatori riesce sempre ad ottenere il massimo. Ha vinto la Coppa Italia Regionale vincendo tutte le partite ed è in piena corsa per vincere il campionato e può lottare per vincere la Coppa Italia Nazionale.

Tolentino-1

I cremisi festeggiano la vittoria della Coppa

LA SOCIETA’ 7,5: – Nonostante sia partita con un budget inferiore rispetto a quello della passata stagione è riuscita a garantire al tecnico una rosa adeguata per affrontare un campionato di vertice. La vittoria della Coppa Italia è stato sicuramente un risultato importante, ma l’obiettivo è quello di riuscire a riportare la squadra nella categoria superiore.

I TIFOSI 8: – Sono stati sempre vicini alla squadra non facendo mai mancare il loro apporto. Anche nel momento di crisi relativo alle tre sconfitte consecutive in campionato, hanno levato qualche critica, ma mai trascendendo oltre certi limiti. Per la squadra è sicuramente un punto di riferimento importante.

 

tolentino_fermana_14-300x267

L'attaccante del Tolentino Federico Melchiorri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X