Basket, La Fortezza in estasi
Parola ai protagonisti

LA PROMOZIONE IN A - Coach Marsigliani: "Annata esaltante"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Fortezza-3-220x300

di Mauro Nardi

Dalla C2 – regionale alla A – dilettanti in otto anni. Questo il miracolo dell’U.S. Basket Recanati targato La Fortezza ma sopratutto del coach Maurizio Marsigliani che ha messo la firma sull’incredibile scalata. L’anconetano specialista in promozioni ha iniziato nella stagione 2001/2002 portando la squadra leopardiana dalla C/2 alla C/1, replicando nella stagione 2007/2008 confezionando il passaggio nella B – Dilettanti. Ieri pomeriggio la ciliegina sulla torta con la conquista del terzo gradino della pallacanestro nazionale, in pratica l’anticamera del professionismo. “Senza ombra di dubbio una grande soddisfazione, divenuta realtà grazie alla società, allo staff tecnico e ovviamente agli splendidi ragazzi che ho avuto sempre in organico – ha sottolineato Marsigliani dopo il successo sulla Goldengas Senigallia che ha consentito ai giallo blu di staccare il fatidico biglietto con tre giornate di anticipo rispetto alla chiusura della stagione regolare -. Sapevamo che sarebbe stata durissima, per vari motivi. Prima di tutto per la forza dell’avversario che avevamo di fronte, poi per le difficoltà che abbiamo incontrato in settimana, con Silvestrucci out e Chiaramello che non si allenava da dieci giorni. Ha vinto il grande cuore dei ragazzi, la grande difesa che ha avuto la meglio sul migliore attacco del campionato.  Chiudiamo una stagione esaltante con una promozione a dir poco meritata, condita da tante affermazioni esterne che hanno rappresentato sicuramente il nostro punto di forza, oltre ad una unità di gruppo eccezionale.

Fortezza-1-300x252

Vincere con tre giornate d’anticipo non capita tutti i giorni, significa che è stato costruito qualcosa di veramente importante”. Al settimo cielo anche l’assistente coach Luca Tarducci. “Un anno che non finisce piu – dice il giovane allenatore del settore giovanile – abbiamo iniziato con la qualificazione della squadra under 13 alla fase regionale, poi il raggiungimento della fase finale del Join The Game che si terrà a Jesolo il prossimo maggio. Ora un’altra incredibile gioia, amplificata perchè ottenuta davanti ad un pubblico eccezionale”. Euforia massima anche in società, capeggiata da Giuseppe Pierini. “Abbiamo concretizzato un capolavoro sportivo, un traguardo storico per questa società ma anche per la nostra città e la nostra provincia. Un traguardo che tre anni fa sembrava irraggiungibile e che oggi diviene realtà. Sono sicuro che reciteremo un ruolo importante anche in A – Dilettanti, la società lavorerà per questo – dice il numero uno della società leopardiana, al quale fanno eco le parole di un dirigente storico, Gabriele Garofolo. “Abbiamo costruito questa scalata mattone dopo mattone, grazie all’impegno di tutti, a partire dall’ex presidente Marconi”. Dalla dirigenza ai giocatori, capitanati dall’inossidabile capitano Marco Caldarelli che a fine partita ha avuto il compito di tagliare le retine. Una tradizione ad ogni vittoria di campionato.

Fortezza-2-300x259

Grande cuore e spirito di squadra hanno caratterizzato questa stagione che resterà negli annali dello sport cittadino – dice il leader dei giallo blu – a Fossombrone abbiamo peccato di presunzione, pensando che tutto ormai era già scritto. Così non è stato ma ora non pensiamo agli errori commessi, ma bensì a questa bella vittoria, ottenuta davanti ad un pubblico incredibile”. Da uno dei veterani all’ultimo arrivato, Marco Silvestrucci che per infortunio ha saltato la gara con la Goldengas. “Un giusto premio dopo tanti mesi di duro lavoro in palestra. Dispiace non aver preso parte all’ultimo atto di un campionato dominato dallo scorso mese di novembre. Onore comunque a Senigallia che ha dimostrato di essere una buona squadra. Gli auguro un buon cammino nei play off”. Esperienza e gioventù, questo il mix vincente de La Fortezza Recanati che oltre a senatori importanti quali Attilio Pierini, Marco Silvestrucci, Oscar Chiaramello e William Viale ha trovato nella panchina uno dei punti di forza, con giocatori giovani e di belle speranze pronti a dare il loro preziosissimo contributo. “Una grande gioia, è il primo campionato che vinco dopo averlo sfiorato con la Stamura Ancona” apostrofa Lorenzo Baldoni, seguito a ruota da Matteo Prosperi, under cresciuto nel settore giovanile giallo – blu. “Non ci sono parole per descrivere la gioia che provo in questo momento, come giocatore di questa squadra ma sopratutto come recanatese. Vincere due campionati in tre anni è una gioia immensa”. A tifare lo squadrone leopardiano anche dirigenti e giocatori della Tarducci Impianti Recanati che venerdì sera hanno staccato il biglietto per il salto in C – Regionale, regalando alla città della poesia un week end veramente da incorniciare. “Una doppia promozione, pergiunta nello stesso fine settimana.  Cose del genere restano nel cuore degli sportivi – commenta Paolo Cuna, play della Tarducci Impianti, al PalaCingolani assieme agli altri ragazzi di coach Maurizio Formentini e reduci dai festeggiamenti per lo storico traguardo dopo otto anni di serie D. “Tra la nostra società e quella dell’U.S. Basket Recanati può nascere qualcosa di importante – commenta il team manager Marco Tarducci – abbiamo un piccolo ma importante progetto, per allargare la collaborazione. Nei prossimi giorni lo sottoporremo alla dirigenza, una volta smaltita la festa per la A – Dilettanti”.

Fortezza-4-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X