Champions, Lube in scioltezza
Budva battuto 3 a 0

I biancorossi gudagnano l'accesso agli ottavi di finale con un turno di anticipo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Martino-contro-Budva

di Andrea Busiello

Una Lube brillante quanto basta supera senza alcun patema la resistenza del Budva per 3-0 (25-20, 25-18, 25-20) e si qualifica con un turno di anticipo agli Ottavi di finale della massima competizione continentale, la Champions League. Per i biancorossi buona la prova corale ma sinceramente l’avversario di turno è apparso ben poca roba per impensierire una formazione come quella biancorossa; il match odierno è sembrato più un test amichevole infrasettimanale che una sfida di Champions. Nota lieta per la Lube il ritorno in campo di Sebastian Swiderski, rientrato in campo a distanza di ben 5 mesi dal suo grave infortunio patito e sottolineato da un lunghissimo applauso del pubblico del Fontescodella sempre affezionato nei confronti del “Professore” biancorosso. La cronaca. La sorpresa all’annuncio delle formazioni è quella di vedere Alessandro Paparoni nel ruolo di libero per un fastidio al ginocchio accusato da Lorenzo Smerilli, che a sua volta sostituisce l’infortunato Mirko Corsano. Lube dunque con Vermiglio-Omrcen, Martino e Cisolla in banda con Raymaekers e Podrascanin a completare il sestetto. Budva che mette in campo Krnic-Culafic, Boskan e Cacic di mano e Stankovice Jurisic al centro con libero Janovic. Partenza subito lanciata della Lube che va subito sul 5-1 (Omrcen) prima che il Budva si riportasse sotto con Culafic (9-7); Macerata ha il set in pugno e così allunga con il muro di Vermiglio per il 18-14. Il finale di parziale è completamente nelle mani della Lube che chiude agevolmente 25-20 con l’attacco out di Cacic che mette fine al parziale. Da segnalare il 100% in attacco di Omrcen con la bellezza di nove punti vincenti ed i sette muri firmati dai biancorossi. Anche l’inizio di secondo set è totalmente di marca biancorossa con Raymaekers che sigla il muro del 7-2 prima che lo stesso belga stampasse in faccia a Culafic (comunque ottimo nel set con 8 punti) il muro del 9-2 (time out Budva). Il vantaggio dei padroni di casa, nonostante un guizzo degli ospiti, rimane sempre elevato ed il 14-10 lo firma Podrascanin. La Lube continua a condurre le danze ed arriva anche l’ace di Bartoletti che costringe gli ospiti al time out sul 19-14; Macerata che non ha alcun problema anche nel secondo parziale che alla fine trova la sua fine con l’ace di un brillantissimo Monopoli (entrato nel set per Vermiglio) che fissa il punteggio sul 25-18 e porta la Lube sul 2-0 nel computo dei parziali. Macerata assoluta dominatrice della scena. Nel terzo set Lube in campo con Monopoli, Bartoletti e Dentinho in luogo di Vermiglio, Omrcen e Martino. Anche nel terzo set non c’è storia e la formazione di casa ingrana la quinta sin da subito con l’ace di Cisolla che vale il 7-4 e poi il muro di Podrascanin allunga il divario sul 10-5; non c’è partita, come per tutto il match d’altronde, e così Dentinho realizza il 21-15 prima che il confronto si chiudesse con un errore al servizio degli ospiti per il 25-20 finale. Lube che svolge a pieno il proprio compito e si qualifica con un turno d’anticipo agli Ottavi di finale della Champions League. Domenica, al Fontescodella, big match di campionato contro la Copra Piacenza.

Nelle foto: in alto un attacco di Martino, in basso un time out.

Time-Out-Lube



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X