La Vis Macerata esonera
l’allenatore Trillini

I biancocelesti sono ultimi in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

trillini-vis-macerata

di Andrea Busiello

Il calcio a Macerata è in piena crisi. La Maceratese rischia fortemente di lottare fino alla fine della stagione per evitare i play out mentre dall’altra sponda la Vis Macerata se la passa anche peggio dal canto del suo ultimo posto in classifica che non lascia dormire sonni tranquilli il clan di patron Moretti. Sabato è arrivata una sconfitta pesante per 3-0 contro il Tolentino ed ora la prossima avversaria per i biancocelesti è la Fermana, sempre allo stadio dei Pini sabato prossimo.

Nel tardo pomeriggio la Vis Macerata e l’allenatore Giovanni Trillini (nella foto in alto) hanno deciso, di comune accordo, di interrompere il rapporto sportivo in atto.
“La Vis Macerata – si legge nella nota stampa –  ringrazia il Sig. Giovanni Trillini per la professionalità mostrata e il lavoro svolto. Nei prossimi giorni verrà comunicato il nome del nuovo allenatore”.

Prima di ricevere questa notizia abbiamo analizzato il momento della squadra con il direttore sportivo Alessandro Cossu (nella foto in basso) che non nega il difficile momento della Vis.

Cossu, analizziamo la sfida contro il Tolentino. Cos’è mancato alla Vis Macerata?

“C’è mancato un pizzico di fortuna e di cattiveria che sono fondamentali. In queste ultime partite stiamo giocando sotto tono con divers cali di tensione e noi non possiamo assolutamente permettercelo. E’ anche vero che il portiere Armellini nel primo tempo è stato autore di alcuni interventi importanti che ci hanno negato il gol ma nel complesso siamo stati carenti sotto l’aspetto della cattiveria agonistica”.

La situazione di classifica è critica. Crede che la salvezza è ancora un obiettivo percorribile?

“Si, noi ci crediamo tutti. Società, ambiente e giocatori sono tutti dalla stessa parte e siamo convinti che possiamo ancora farcela. Certo, a questo punto si tratterebbe di un miracolo ma noi ci crediamo e non molleremo mai. Adesso dobbiamo solo pensare a ripartire a testa bassa”.

cossu

La prossima sfida è una di quelle partite da bollino rosso. Arriva la Fermana…

“Arriva una delle squadre più forti del campionato e per noi sarà durissima. Abbiamo una sola chance di poter fare risultato: quella di aggredirli dal 1′ all’ultimo minuto di gioco altrimenti le loro qualità tecniche ci sovrasterebbero. Se ripetiamo la prova offerta contro la Sambenedettese sono convinto che possiamo fare risultato anche se ovviamente è una gara proibitiva”.

E molto probabilmente ci sarà l’esordio dell’ex Napoli e Reggina Gianluca Savoldi…

“E’ un giocatore che ha bisogno di poche presentazioni. La Fermana con il suo arrivo diventa ancora di più una corazzata. Questi tipi di giocatori talvolta hanno dei problemi di mentalità nel calare di categoria e mi auguro, ovviamente, che Savoldi sabato non sia decisivo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X