La giornata contro la violenza sulle donne
a Tolentino, San Severino e Morrovalle

EVENTI ED INIZIATIVE nei tre comuni in un giorno reso più sentito quest'anno dalla tragedia di Giulia Cecchettin, tra performance artistiche ed interventi istituzionali

- caricamento letture

violenza-donne-tolentino-san-severino-morrovalle

Tolentino, San Severino e Morrovalle in prima fila nella Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne, con eventi e iniziative di vario genere.

giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-2023-3-325x244

Un momento delle celebrazioni al parco Isola d’Istria a Tolentino

A Tolentino il punto di ritrovo è stata la panchina rossa al parco Isola d’Istria dove stamattina è andato in scena l’evento “Tu meriti amore”, promosso e organizzato dal Comune con il circolo Auser Il Girasole e l’Auser Macerata per richiamare l’attenzione verso i temi riferiti alla violenza di genere e ai femminicidi. Performance artistiche e interventi istituzionali, si sono intervallati per testimoniare vicinanza alle donne vittime di violenza e per ribadire un no collettivo ad ogni forma di discriminazione e violenza nei confronti delle donne.

Gli attori Giovanni Moschella e Gabriela Eleonori con i loro interventi hanno dato la voce a quelle donne sopraffatte dalla violenza che nasce come sopruso psicologico e che via via prende altre forme da parte di quegli uomini maltrattanti che soffrono quando si rendono conto cosa hanno fatto e riescono a guarire. Molto coinvolgenti le coreografie della scuola di danza Cantiere DanzArte che hanno evocato la sofferenza e la forza della ribellione che è possibile mettere in atto difronte a chi costringe a fare ciò che non si vuole.

Purtroppo, per via della pioggia, non si è potuto esibire il Quartetto Fata. Un evento collettivo reso ancora più importante per sensibilizzare l’opinione pubblica e quella dei giovani studenti con gli interventi dell’assessore alle politiche sociali Elena Lucaroni, del comandante della compagnia dei carabinieri Giulia Maggi, del comandante del Norm dei carabinieri di Tolentino Lorenzo Ceglie, del presidente Auser regionale e provinciale Antonio Marcucci e della presidente Auser di Tolentino Isa Vitaliani De Bellis. A scandire i tempi degli interventi Barbara Olmai, giornalista vicina alle tematiche sociali e a quelle riferite al genere. Al termine dell’evento è stata deposta una rosa rossa a ricordo di tutte le donne vittime di violenza.

25Nov-325x244

I ragazzi dell’Itis Divini al teatro Feronia di San Severino

A San Severino, invece, lo slogan è stato “Non facciamo silenzio, facciamo rumore”. Per dire no ad ogni tipo di violenza l’amministrazione comunale settempedana ha aderito alla proposta dell’Anpi Capitano Salvatore Valerio di dare vita a un momento di condivisione collettiva, con letture e riflessioni, ospitato al teatro Feronia. All’iniziativa, svoltasi alla presenza di studentesse e studenti dell’Itis Divini, hanno preso parte rappresentanze del locale comitato della Croce rossa italiana, dell’Università della terza età dell’Alto Maceratese, dell’associazione Help sos salute e famiglia, dell’Avis, del coordinamento donne Spi Cgil di Matelica e Spi Cgil della provincia di Macerata, la presidente della Pro Loco di San Severino, rappresentanti della Caritas diocesana e le lettrici dell’associazione Sognalibro che hanno presentato molte riflessioni insieme ai tanti che sono intervenuti, tra cui l’avvocatessa Laura Antonelli. «Con questa manifestazione sottolineiamo un momento di condivisione collettiva – è intervenuta la vicesindaca e assessora alla cultura Vanna Bianconi – siamo espressione di un’unica collettività per non attendere la prossima tragedia, ci bastano quelle che abbiamo avuto, l’ultima quella di Giulia. Vogliamo far sentire la nostra voce e gridare la volontà di affermare il rispetto verso tutte le donne anche se questo argomento non colpisce solo le donne ma i figli, intere famiglie e l’intera società. Non ci dobbiamo dare per vinti ma dobbiamo essere coraggiosi, determinati e sicuri. Anche quando tutto sembra inutile e sembra non sortire effetto dobbiamo dirci che non è così perché la piccola goccia ha composto il mare e la piccola maglia di una rete compone una condivisione sociale di una comunità che esiste e si fa sentire». Molto sentito anche l’intervento della presidente dell’Anpi, Donella Bellabarba: «Bisogna che si affermi, a partire da noi donne, la cultura della sorellanza e delle Sibille. Serve stringere un patto sociale, etico ed emotivo che porti all’affermarsi di una cultura che rifiuti la violenza in ogni sua forma. Una cultura dell’empatia, della cura dell’altro soprattutto se più debole e indifeso». Gli studenti dell’Itis hanno poi letto i nomi delle donne uccise in Italia nell’ultimo anno. Una lista alla quale quello di Giulia Cecchettin è stato l’ultimo nome aggiunto. E stasera la facciata del municipio, in piazza Del Popolo, si colorerà di rosso.

panchina-rossa-fabiana-scarpetta-morrovalle

Fabiana Scarpetta, vicesindaca di Morrovalle , con la nuova panchina rossa installata al parco di Borgo Pintura

A Morrovalle inaugurata la seconda panchina rossa della città: dopo quella posizionata l’anno scorso al Pincio, ora ne sorge una anche nel parco pubblico di Borgo Pintura. Inoltre, i partecipanti del gruppo di ginnastica per la mente del progetto “Allena.Mente”, avviato nelle scorse settimane dal Comune con la collaborazione di Ircr Macerata e Asd Città di Morrovalle, hanno realizzato alcune opere proprio sul tema della violenza sulle donne. «Un piccolo contributo che contiene un grande messaggio: dobbiamo fare quanto in nostro potere affinché la nostra comunità possa essere un luogo libero, accogliente e sicuro per tutte le donne», fa sapere l’amministrazione comunale.

 

 

giornata-contro-la-giolenza-sulle-donne-2023-2-650x443

Tolentino

giornata-contro-violenza-donne-2023-cantieredanzarte-650x488

giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-2023-1-650x488

25Nov2-650x488

San Severino

25Nov3-650x488

25Nov4-650x488

25Nov5-650x366

25Nov6-650x366

25Nov7-650x488

25Nov8-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X