Lo stalker del 18 del mese,
per 11 anni scrive lettere a una donna

MACERATA - Condannato a quattro mesi un 59enne. Inviava le sue missive sempre lo stesso giorno. Alla fine la vittima ha fatto denuncia. Oggi si è svolto il processo con rito abbreviato davanti al gup Claudio Bonifazi
- caricamento letture

Immagine-2022-09-21-150056-650x523

 

di Gianluca Ginella

Ogni mese, il 18, una ragazza di Macerata ha ricevuto una lettera da un corteggiatore sconosciuto. Questo per undici anni, fino a che lei ha fatto denuncia, preoccupata da quanto il misterioso autore delle missive aveva scritto nell’ultima lettera: è finita con una condanna a 4 mesi per stalking.

Imputato un 59enne di Macerata. Per il gup del tribunale di Macerata e per la donna che quelle lettere le ha ricevute, quegli scritti non erano nulla di romantico ma una persecuzione. Questo a partire dal 2008. Da quel momento il 18 del mese una ragazza di Macerata ha iniziato a ricevere lettere contenenti poesie, disegni, riferimenti religiosi. Questo da un uomo che diceva di trovarsi in Svizzera. Nel frattempo la ragazza era stata a studiare all’estero, poi aveva vissuto a Milano.

sartini-luca

Luca Sartini

E le lettere, puntuali, il 18 del mese, continuavano ad arrivare alla casa dei genitori di lei. All’inizio senza nessuna firma, poi negli ultimi due o tre anni erano indicato un nome. La ragazza si era preoccupata e dopo aver fatto anni prima una denuncia alla questura di Ancona, senza esito, nel 2019 ne ha fatta una seconda, alla questura di Macerata, dopo aver ricevuto l’ennesima lettera in cui il misterioso mittente diceva che ora sarebbe tornato stabilmente a Macerata e che le avrebbe inviato una sua foto e le avrebbe raccontato di lui, dei suoi sogni di una vita futura «magari accanto a te». L’uomo aveva fatto dei riferimenti nella lettera sul suo lavoro e alla fine il mistero è stato svelato. L’autore delle lettere era un vicino di casa della ragazza, di diversi anni più grande di lei. L’uomo che scriveva il 18 del mese è finito sotto accusa per stalking, difeso dall’avvocato Luca Sartini. In base ad una perizia psichiatrica svolta dallo psichiatra Gianni Giuli, è emerso che l’uomo aveva una capacità di intendere e volere grandemente scemata. Alla fine oggi è stato condannato, con rito abbreviato, dal gup Claudio Bonifazi, a 4 mesi, pena sospesa. L’accusa era sostenuta dal pm Rosanna Buccini.

*A tutela della parte offesa non viene indicato il nome dell’imputato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X