Contributi per chi organizza eventi
«Così rivitalizziamo il centro»

TOLENTINO - La Giunta ha deciso di sostenere le attività con bonus da 200 euro
- caricamento letture
tolentino-piazza

Piazza della Libertà a Tolentino

Contributo di 200 euro per commercianti, artigiani e titolari di bar e attività simili che organizzano piccoli eventi o attività di intrattenimento. E’ quanto ha previsto la Giunta comunale di Tolentino. «Tra gli obbiettivi delineati dall’Amministrazione comunale, vi è anche quello di rivitalizzare il Centro storico e non solo – si legge in una nota – nel quale purtroppo si riscontra da tempo una riduzione demografica e di frequentazione degli spazi da parte di cittadini e avventori, attuando tutte quelle iniziative che richiamino visitatori e giovani, i quali riscoprano il piacere di trascorre il tempo libero in un Centro storico che, oltre ad avere spazi adeguati, offra attività culturali, sociali e ludiche, tali da riattivare una virtuosa catena di consumi soddisfatta dai bar e ristoranti attivi nella zona. La Giunta ha quindi deciso di sostenere tutti quei soggetti che organizzano manifestazioni culturali, spettacoli, trattenimenti e in generale eventi che richiamino visitatori e giovani, aumentando la frequentazione della Città e del suo territorio, ricco di monumenti, di storia, di tradizioni culturali e di bellezze naturali. Inoltre tra gli eventi che rientrano nel programma in argomento vi sono anche i piccoli trattenimenti organizzati dalle somministrazioni di alimenti e bevande allestiti nell’ambito dei rispettivi esercizi, che oltre ad essere fonte di richiamo di clienti, hanno un effetto moltiplicatore sul numero dei visitatori della città, con un innegabile beneficio per la promozione del territorio, della sua storia e cultura».

Nel dettaglio l’amministrazione ha deciso di concedere alle somministrazioni di alimenti e bevande un contributo di 200 euro per ogni intrattenimento musicale o evento di tipo ricreativo-culturale, realizzato dal mercoledì alla domenica nei mesi di settembre e ottobre sino ad un massimo di 3 contributi per ciascuna attività; alle attività commerciali/artigianali un contributo di 200 euro, per ogni evento di tipo ricreativo-culturale diverso dal trattenimento musicale, realizzato dal mercoledì alla domenica nei mesi di settembre e ottobre, sino ad un massimo di n. 3 contributi per ciascuna attività. Gli eventi in programma possono essere anche di tipo ricreativo-culturale, e che il controllo dell’effettivo svolgimento degli stessi viene demandato al Comando di Polizia Locale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X