Circo a Villa Potenza,
scatta il sit-in degli animalisti

MACERATA - Le associazioni della consulta hanno organizzato un presidio per sabato dalle 16,30 alle 22,30, contro il Madagascar Circus: «Ci chiediamo come possa essere considerato "divertente" lo "spettacolo" che si apre davanti ai nostri occhi, in cui gli animali vengono privati completamente della possibilità di esprimere qualsiasi loro istinto o caratteristica naturale»
- caricamento letture
circo-macerata3-325x243

Il circo a Villa Potenza

 

Sit-in contro l’uso degli animali nei circhi. Il presidio è organizzato dalla Consulta animalista di Macerata per sabato dalle 16,30 alle 22,30, contro il Madagascar Circus c’è a Villa Potenza. La questione del circo era già stata sollevata dal consigliere del M5S Roberto Cherubini, che aveva chiesto conto all’assessora Laura Laviano di come fosse stato possibile autorizzare l’installazione del circo visto il Regolamento sul benessere degli animali approvato dal Consiglio. «Il regolamento – aveva poi risposto Oreste Gravagna del Madagascar Circus – non vieta ma richiede ulteriore documentazione ai circhi con animali. Documentazione che il nostro circo, di prima categoria, ha presentato e al quale dopo attenta, anzi meticolosa, analisi è stata concessa l’autorizzazione. Precisiamo che tale “ulteriore richiesta di documentazione” è incostituzionale e che pur avendo tutta la documentazione necessaria abbiamo fatto ricorso al Tar il quale si è espresso completamente a nostro favore facendo nullo tale regolamento. Quindi per puntualizzare, riassumiamo dicendo che nonostante la richiesta di ulteriore documentazione sia incostituzionale come espresso nella sentenza dal Tar di Ancona, il nostro circo ha fornito tutta la documentazione “incostituzionale” richiesta».

«La comunità Maceratese – dice oggi l’Oipa, una delle associazioni che organizza il presidio di sabato – con l’approvazione del Regolamento sul benessere animale, aveva manifestato la volontà di offrire maggior tutela agli animali nei circhi, imponendo, tra le altre cose, il rispetto delle linee guida Cites, che dettano i requisiti per una detenzione degli animali che garantisca il minimo livello di benessere. Regolamento alla cui redazione avevano partecipato le Associazioni animaliste (Argo, Lav, Legambiente, Lipu, Oipa, Wwf). Il ricorso al Tar, presentato dal Circo, dimostra il totale disprezzo sia della volontà di una comunità, che del benessere degli animali, costretti a partecipare a uno spettacolo incivile e anacronistico. Ci chiediamo come possa essere considerato “divertente” lo “spettacolo” che si apre davanti ai nostri occhi, in cui gli animali vengono privati completamente della possibilità di esprimere qualsiasi loro istinto o caratteristica naturale, costretti per tutta la loro vita a compiere gesti che sono totalmente fuori dalla loro natura, vivendo per in spazi piccolissimi, letteralmente ridotti in una condizione di schiavitù, con sofferenze fisiche e piscologiche che il pubblico nemmeno immagina».

circo-macerata«La frusta o il bastone portati in pista – continua l’Oipa – servono a mantenere gli animali sotto uno continuo stato di paura e di minaccia, ricordandogli le percosse dell’addestramento. Noi, i nostri figli e nipoti siamo chiamati al rispetto verso gli animali e il mondo naturale, riconoscendolo per quello che è: un vero e proprio universo con un equilibrio fragilissimo ed esseri senzienti da cui noi stessi dipendiamo. Educatori trattate l’argomento del circo degli animali durante le vostre lezioni e attività, parlate con bambini e ragazzi di ciò che vuol dire maltrattamento e benessere animale, insegnate ai vostri alunni l’empatia e il rispetto per la natura che ci circonda. Le associazioni animaliste di Macerata si rendono disponibili già da oggi ad essere presenti nelle classi per spiegare ai ragazzi il perché del “no” al circo con gli animali e l’importanza delle tematiche animaliste. Invitiamo tutti a partecipare al presidio contro l’uso degli animali nei circhi, organizzato dalla Consulta animalista del Comune di Macerata, che si terrà al Centro fiere di Villa Potenza sabato dalle 16,30 alle 22,30».

 

«Un circo con animali a Villa Potenza: la Laviano lo aveva escluso Ora pretendiamo venga controllato»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X