«Guardia medica di Caldarola attiva,
nessuna volontà di smantellare il servizio»

L'AREA VASTA 3 risponde ai sindaci che ieri avevano lanciato l'allarme: «Se vi fossero stati dei problemi organizzativi, sarebbero stati immediatamente comunicati ai Comuni interessati». Sulla pediatria a Porto Potenza: «Dal primo luglio prenderà servizio la dottoressa Alessandra Di Stasio»
- caricamento letture

 

covid-hospital-nella-fiera-daniela-corsi-civitanova-FDM-1-325x217

Daniela Corsi dell’Area Vasta 3

 

«Il servizio di Guardia Medica di Caldarola, operativa sul territorio di altri 5 Comuni, non è mai stata in discussione ed è perfettamente funzionante». È la precisazione dell’Area Vasta 3, dopo l’allarme lanciato ieri dai primi cittadini di Caldarola, Belforte, Camporotondo, Cessapalombo e Serrapetrona sul rischio chiusura del presidio medico di riferimento per quel territorio. «Se vi fossero stati dei problemi organizzativi – continua l’Area Vasta – questi sarebbero stati immediatamente comunicati ai Comuni interessati, poiché l’importante investimento effettuato per garantire un’attività sanitaria di fondamentale importanza per la popolazione deve essere salvaguardato. Questo servizio è garantito nonostante le criticità che emergono nel reperire i medici necessari a questo compito».

IMG-20210620-WA0006-325x244

La Guardia Medica a Caldarola

«E’ stato pubblicato nel mese di aprile 2021 – sottolinea l’Area Vasta 3 – un avviso per il reclutamento del personale e la relativa graduatoria formata da 96 sanitari è stata approvata il 9 giugno 2021. Nonostante il fatto che a fronte di un fabbisogno complessivo di 80 medici i sanitari assunti sono 65, per garantire alle 20 sedi dislocate nel territorio dell’AV3 di funzionare correttamente, nessuna modifica è stata effettuata nei servizi per il comprensorio dei 5 Comuni. Con risorse interne l’Area Vasta 3 garantisce questo servizio fondamentale, anche sopperendo alla carenza di 15 medici di Continuità Assistenziale e allo stato attuale non vi sono indicazioni per poter lanciare messaggi infondati di chiusura o peggio ancora di smantellamento della Continuità Assistenziale».

L’Area Vasta 3 infine specifica anche la situazione che riguarda la Pediatria di Porto Potenza. «Il 30 giugno andrà in pensione il dottor Medorini per sopraggiunti limiti di età – si legge nella nota -, per questo motivo già da mesi l’Area Vasta 3 si è attivata per il reperimento di un nuovo medico che possa sostituirlo e numerosi sono stati anche gli incontri con le organizzazioni sindacali di categoria. L’amministrazione comunale di Potenza Picena ha sollecitato più volte gli uffici dell’Av3 per l’avvio delle relative procedure che sono state completate solamente la settimana scorsa con l’accettazione dell’incarico da parte della dottoressa Alessandra Di Stasio, che prenderà servizio il 1 luglio garantendo la continuità assistenziale. Di tale fatto ne è stata data notizia al Sindaco del Comune, che nei giorni scorsi si era dichiarata preoccupata per la situazione inviando anche, il 17 giugno scorso, formale pec con la quale sollecitava la risoluzione della problematica, assicurando la piena collaborazione per quanto si rendesse necessario».

 

 

 

 

 

Guardia Medica a rischio chiusura, sindaci pronti alle dimissioni: «Scelta scellerata, cittadini meritano rispetto»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X