Montefano oltre la pandemia:
weekend di arte e musica

TANTE INIZIATIVE in una tre giorni di appuntamenti dedicati alla fotografia e allo spettacolo dal vivo, senza mettere da parte alcun genere. Il sindaco Angela Barbieri: «Sono attività necessarie soprattutto per coloro che hanno vissuto il periodo pandemico isolati dalla comunità, come i ragazzi, gli anziani e le persone fragili»
- caricamento letture
angela_barbieri-6-325x244

Angela Barbieri, sindaco di Montefano

Finalmente si può ripartire. E Montefano coglie al balzo l’occasione per presentarsi con un weekend ricco di iniziative culturali, spaziando dalla fotografia alla musica.

Venerdì 18 il Museo Ghergo – appena rinnovato ed inaugurato nella sua veste definitiva di spazio espositivo permanente – offre un’apertura serale, dalle 21 alle 24, per chiunque vorrà trascorrere un’ora fra le bellissime fotografie di Ghergo, i suoi preziosi strumenti di lavoro e la mostra “Gli Anni della Dolce Vita”, uno spaccato dell’Italia del boom economico postbellico, un cammino, una memoria collettiva per immagini, una narrazione visiva di quegli anni straordinari che hanno visto cambiare la nostra società. Da Mastroianni a Pasolini, passando per la presentazione della Cinquecento alla Fiat, per arrivare a momenti di vita quotidiana rappresentati in un bianco nero a dir poco suggestivo.

Da sabato 19 e fino a tutta domenica 20 al via la terza edizione della Festa della musica, con otto appuntamenti da non perdere. Si inizia sabato alle 5,30 con “L’alba in vigna…ricordando Ennio Morricone” a villa Estratti, in contrada Beldiletto, con il duo clarinetto e tastiera Veroli e Del Villano. Nel pomeriggio, alle 17,30, saggio dei ragazzi del corso di orientamento bandistico, alle 18 il gruppo ensemble Ottava nota diletterà il pubblico con un’interessante esibizione canora (entrambi gli appuntamenti in piazza Servi di Maria), alle 18,30 saggio dei ragazzi della Scuola civica di musica, alle 19 esibizione della banda Città di Montefano (entrambi gli appuntamenti ai giardini Da Bora). Sempre sabato 19, alle 21,30 ed alle 22, anteprima del Veragra park rock. E qui si cambia musica. Il Veragra park rock è un festival di musica rock che nasce nel 2019 con l’obiettivo di creare, a Montefano, un festival di musica dal vivo che potesse coinvolgere persone di tutte le età, permettere loro di ritrovarsi in un luogo aperto a tutti, in un clima di coinvolgimento e convivialità. Gli appuntamenti sono in via Leopardi (For de Mura).

Domenica 20 alle 18 esibizione canora del coro Oddo Marconi, in piazzale Corridoni, e si chiude in bellezza, dopo la partita Italia – Galles, con il duo violoncello e pianoforte Antongirolami e Galosi, alle 21, sempre in piazzale Corridoni. Dunque, un fine settimana che ci riporta indietro di qualche tempo, quando la pandemia non ci costringeva in casa. «Oggi, nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19 in materia di manifestazioni all’aperto – commenta il sindaco Angela Barbieri -, è di nuovo possibile tornare ad attività importanti per il nostro benessere psicofisico, necessarie soprattutto per coloro che hanno vissuto il periodo pandemico isolati dalla comunità, come i ragazzi, gli anziani e le persone fragili. Auguro buon divertimento a tutti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X