Civitanova all’Opera,
dai Carmina Burana
allo Stabat Mater di Rossini

TERZA EDIZIONE per l'appuntamento con la musica lirica. Da luglio a settembre concerti, masterclass e appuntamenti da non perdere come la riscoperta degli organi storici della città alta. Alfredo Sorichetti, direttore artistico «E' un'edizione speciale, estiva per la prima volta, e ripartiamo attorno ad un tema che è "Il sogno e la speranza»
- caricamento letture
civitanova-all-opera

Nella foto da sinistra Francesca Peretti presidente TdC, il sindaco Fabrizio Ciarapica, Alfredo Sorichetti direttore artistico e Sergio Bucosse consigliere TdC

 

di Laura Boccanera

I Carmina Burana con la scenografia magica e fiabesca della Compagnia dei Folli e uno Stabat Mater che promette un viaggio sensoriale che abbatte la semplice dimensione teatrale per diventare cinematografica e che coinvolgerà tutti i sensi, una storia nella storia emozionale e irripetibile.

ciarapica-francesca-peretti-sorichetti

Da sinistra il sindaco Fabrizio Ciarapica, Francesca Peretti e Alfredo Sorichetti

Queste le due colonne di Civitanova All’Opera, la stagione dedicata alla musica lirica che torna per la terza edizione dopo l’interruzione dello scorso anno dovuta al Covid. Un’edizione estiva che si articolerà fra diversi teatri: l’Arena al Varco sul mare, il teatro Rossini, le chiese di Civitanova Alta. Un cartellone pensato con due grandi appuntamenti, una settimana dedicata al belcanto, con una masterclass diretta dal soprano Ines Salazar e tre concerti nelle chiese che ospitano gli organi storici del Callido e quello di Felice Morganti del 1847 a settembre. «Questa avrebbe dovuto essere la quarta edizione di questa manifestazione che abbiamo voluto fortemente e che siamo fieri possa ripartire. Tra l’altro proprio quest’anno ricorre il centenario dell’Aida allo Sferisterio, esecuzione a cui partecipò il nostro Sesto Bruscantini», ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica. Ad illustrare il programma il direttore artistico della manifestazione Alfredo Sorichetti: «E’ un’edizione speciale – ha aggiunto – estiva per la prima volta e ripartiamo attorno ad un tema che è “Il sogno e la speranza”. L’apertura è affidata sabato 3 luglio ai Carmina Burana di Carl Orff con le suggestive scene della Compagnia dei folli. Ad aprire l’esecuzione sarà l’attrice Valentina Principi che introdurrà l’opera con la recitazione di alcuni passaggi di Dante Alighieri dedicati alla speranza nell’anniversario della morte del poeta. Sul palco ci sarà l’Ensemble del piceno e il coro del Teatro Ventidio Basso».

alfredo-sorichetti

Il Maestro Alfredo Sorichetti direttore artistico di Civitanova all’Opera

Il secondo appuntamento è il 7 settembre al teatro Rossini dove andrà in scena uno spettacolo costruito appositamente per Civitanova all’Opera. Un viaggio sensoriale che parte dalla musica dello Stabat Mater di Gioacchino Rossini e che agirà su diversi piani: «E’ uno spettacolo molto coinvolgente – aggiunge Sorichetti – perché oltre all’esecuzione dell’Orchestra Sinfonica Puccini lo spettatore potrà accedere alla visione di ciò che avviene sul palco attraverso una proiezione davanti al palco e quindi ci sarà una duplice esecuzione, dal vivo e sullo schermo». L’estate sarà animata da un corso di alto perfezionamento con la settimana del belcanto dal 10 al 15 agosto a cui seguiranno una serie di incontri di approfondimento sul mondo operistico e due concerti, il primo il 12 agosto con Luisa Sello, il secondo con i giovani cantanti della masterclass il 14 agosto. Sempre a settembre la valorizzazione degli organi storici di Civitanova Alta con tre concerti nelle chiese di Sant’Agostino, di San Paolo e del Santissimo Sacramento dove sono in funzione gli organi di Gaetano Callido del 1771 e del 1792, oltre a quello di Felice Morganti del 1847. Il cartellone si completa così con i tre concerti del 14, 18 e 25 settembre. Alla conferenza presente anche la presidente dei Tdc Francesca Peretti e il consigliere Sergio Bucosse: «ripartiamo con la lirica che da troppo tempo era stata dimenticata – ha concluso la presidente Peretti – e speriamo che questo possa essere un passo verso un ritorno alla normalità nel mondo dello spettacolo».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X