Poesia e sostenibilità
«Così rianimeremo Valle Cascia,
si spegne per la speculazione edilizia»

MONTECASSIANO - L’associazione culturale Congerie ha partecipato al bando pubblico del Mibact "+ Creative Living Lab" per il finanziamento delle attività della terza edizione della festa "I fumi della fornace"
- caricamento letture
Il collettivo de “I fumi della fornace” 2021 Alessia Zanconi, Diana Caponi, Elena Martusciello, Giulia Pigliapoco, Luca Luchetti, Lucamatteo Rossi, Valentina Lauducci, Veronica Formiconi

Il collettivo de “I fumi della fornace” 2021 Alessia Zanconi, Diana Caponi, Elena Martusciello, Giulia Pigliapoco, Luca Luchetti, Lucamatteo Rossi, Valentina Lauducci, Veronica Formiconi


L’associazione culturale Congerie ha partecipato al bando pubblico del Mibact “+ Creative Living Lab” per il finanziamento delle attività della terza edizione della
festa della poesia “I fumi della fornace”.  La manifestazione si terrà anche quest’anno alla fine dell’estate a Valle Cascia di Montecassiano, e ha ottenuto il patrocinio dai Comuni di Montecassiano e Macerata e dall’Accademia di Belle Arti di Macerata.

fumi-montecassianoL’associazione presieduta da Valentina Compagnucci e Giorgiomaria Cornelio, composta dai ragazzi del direttivo della festa, vuole rendere l’evento ancor più significativo, rilevante ed efficace per contrastare le problematiche ambientali legate all’ex fornace Smorlesi.

«Nella terza edizione – si legge in una nota dell’associazione –  oltre al teatro, alle mostre, ai concerti e alle letture poetiche, e per la durata dell’intera estate, sarà possibile partecipare a laboratori di auto-costruzione, iniziative di tactical urbanism, seminari, call artistiche, workshop di architettura e di design urbano con l’utilizzo di materiali sostenibili che avranno l’obiettivo comune di ricostruire lo spazio pubblico.

La festa della poesia vorrà essere la sintesi di energie artistiche, progettuali e istituzionali per tentare di rianimare il fuoco di questa comunità che, per via della speculazione edilizia e il preoccupante abbandono della fornace, si sta pian piano spegnendo. Si farà leva su temi attuali e di rilevanza internazionale quali l’antropocene, il futuro e il collasso climatico utilizzando la poesia come strumento attivo di rigenerazione».

leonardo-catena

Il sindaco Leonardo Catena

«L’amministrazione comunale ha concesso il patrocinio all’associazione culturale Congerie per partecipare al bando del Mibact e sostenere la festa della poesia – ha dichiarato il sindaco di Montecassiano Leonardo CatenaSiamo consapevoli delle potenzialità dei processi di rigenerazione urbana che includono la partecipazione della cittadinanza e siamo aperti ad accogliere ogni contributo utile al ripensamento urbanistico del territorio e volto alla promozione della sostenibilità ambientale e alla promozione della socialità in ogni forma. Sulla vicenda dell’ex Fornace Smorlesi abbiamo già avviato un percorso di variante al Prg partecipata dal basso e affidato un incarico ad un importante studio tecnico per promuovere una progettualità innovativa. Siamo fiduciosi che insieme alle forze sociali e con la collaborazione delle istituzioni si possa avviare un percorso virtuoso e di valorizzazione dell’ex sito industriale.»

Un progetto di design sostenibile

Un progetto di design sostenibile

I seminari e i laboratori coinvolgeranno figure professionali provenienti dal territorio e da tutta Italia. Tra questi: l’architetto, saggista e scrittore Maurizio Corrado esperto di ecologia del progetto, in particolare del rapporto fra piante, architettura e design e di rigenerazione urbana in chiave ecologica; Canya Viva che propone un metodo di costruzione basato sul rispetto dell’ambiente facendo uso di materiali come la canna e il bambù, in collaborazione con Geologika Collettiva specializzata in costruzioni in terra cruda; l’architetto Lorenzo Malloni che ha progettato delle installazioni artistiche temporanee che ospiteranno alcuni degli eventi della festa; il fotografo Pietro d’Agostino — alcune delle cui opere fanno parte delle grandi collezioni a Roma, Parigi e Cinesello Balsamo — interverrà sulle strutture di Malloni con un progetto in cui impiegherà la cartafoto da viaggio; l’architettto Antonio Pagnanelli presidente della sezione maceratese di Italia Nostra e l’architetto Samuela Giustozzi esperta di terra cruda.

 

Progetti dei due padiglioni

Progetti dei due padiglioni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X