Rinasce a Visso il Sister’s coffee
«La tigna non ci ha mai abbandonate»

SISMA - Iniziati i lavori di ricostruzione del bar a Villa Sant'Antonio, distrutto dal terremoto. Le sorelle Valentina e Ida Giacinti non si sono mai arrese, la più grande aveva anche vinto una somma ad "Affari tuoi" annunciando la volontà di volerla investire proprio nel locale
- caricamento letture

ida-e-valentina-giacinti

Valentina ed Ida Giacinti

 

di Monia Orazi

Sta per rinascere a Villa Sant’Antonio uno dei bar più frequentati di Visso, il Sister’s coffee. Era gestito da due sorelle Valentina ed Ida Giacinti, che non si sono mai arrese alla devastazione del terremoto ed ora hanno annunciato l’avvio dei lavori di ricostruzione, partiti nonostante la pandemia, in un terreno a Villa Sant’Antonio. Era il novembre del 2016, nei drammatici giorni delle scosse, quando all’ora di cena, sulla popolare trasmissione dei “pacchi” di Rai Uno Affari tuoi, comparve il volto sorridente di una giovane mamma di Pieve Torina, Valentina Giacinti allora 33enne, a cui il terremoto aveva tolto non solo la sua casa a Casavecchia di Pieve Torina, ma anche l’attività del suo bar, Sister’s, gestito insieme alla sorella minore Ida, punto di ritrovo di tanti giovani in via Paolo Da Visso, di fronte all’incrocio con cui la Valnerina si biforca, una parte per condurre in Umbria e l’altra verso Castelsantangelo ed Ussita. Con un pizzico di ironia aveva raccontato la sua storia di sfollata, di giovane donna piena di speranza e voglia di non arrendersi, insieme al marito ed al figlioletto di soli 11 mesi.

valentina_giacinti_affari_tuoi-2-400x225

Valentina Giacinti con Flavio Insinna durante la puntata di Affari Tuoi

Quella cifra vinta, in gettoni d’oro, aveva detto di volerla destinare alla ricostruzione del suo amato bar, per ripartire lì da dove il sisma aveva interrotto di forza, un lavoro da lei tanto amato, in cui si era impegnata insieme alla sorella minore. Annuncia Valentina Giacinti: «Si comincia. Dopo mille peripezie, dopo mille stop, ma la “tigna” non ci ha mai abbandonate. Tanti i momenti di sconforto, tante le volte che abbiamo detto basta molliamo tutto, ma la voglia di ricominciare era sempre più forte del dire basta. Abbiamo imparato a vedere, tra mille difficoltà, il bicchiere mezzo pieno e, seppure gli ostacoli non finiranno, andremo sempre dritte per la nostra strada affrontando tutto ciò che si presenterà». I primi giorni dei lavori sono stati accompagnati da giornate soleggiate con il cielo azzurro, che la giovane considera di buon auspicio: «Che questo sole e questo cielo azzurro, siano di buon auspicio e portino con sé solo belle cose. Ce lo meritiamo e posso gridarlo, avanti più forti di tutto. Nel mentre vi presento il nuovo amministratore e assaggiatore dei futuri prodotti Kinder del Sister’s Coffee mio figlio Maurizio il più grande, 5 anni e mezzo. Quando abbiamo abbassato le serrande aveva 11 mesi. E lui insieme agli altri piccoli, Riccardo ed Edoardo, saranno le mascotte del Sister’s. Non vedono l’ora di potervi conoscere tutti e noi di riabbracciarvi».

 

Ha perso casa e bar con il terremoto, vince 70mila euro ad Affari Tuoi

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X