Croce condanna la Recanatese,
esulta il Castelnuovo Vomano

SERIE D - L'ex centrocampista di Maceratese e Matelica, in forza alla squadra abruzzese allenata da Guido Di Fabio, decide il match dopo il botta e risposta fra Terrenzio e Pezzotti
- caricamento letture

 

Croce1-450x300

Marco Croce, ex Rata e Matelica, oggi al Castelnuovo Vomano

 

L’ex Maceratese e Matelica Marco Croce condanna la Recanatese alla sconfitta nella trasferta della capolista Castelnuovo Vomano (allenata dall’ex biancorosso Guido Di Fabio), che al triplice fischio vince 2 a 1. Il centrocampista classe 1987 decide il match dopo il botta e risposta a cavallo dell’intervallo fra Terrenzio e Pezzotti (al secondo centro consecutivo). I leopardiani di Giampaolo cadono per la prima volta in stagione e restano a quota 15, due lunghezze sopra la soglia dei playout e a meno cinque dalla zona playoff, ma con altrettante gare ancora da recuperare. A partire da mercoledì prossimo contro l’Olympia Agnonese, mentre domenica è in calendario la sfida al Matese, da valutare in quanto la squadra campana oggi ha osservato un turno di stop a causa dei casi Covid in squadra.

Pezzotti

Marco Pezzotti, anche oggi in gol

La cronaca. Bomber Pera torna titolare ed è lui a rendersi pericoloso nelle fasi iniziali del match: prima prende il tempo al proprio marcatore sull’angolo di Pezzotti ma incorna debolmente, poi alza sopra la traversa con un tiro da lontano. La partita è tattica, le due difese non lasciamo varchi agli attacchi avversari, e si accende solo dopo la mezzora, quando l’ex Ascoli e Samb Loviso ci prova direttamente da calcio ma Santarelli si allunga alla sua destra e devia in angolo. Quindi un uno due della Recanatese: al 36′ Togola entra in area e spara sull’esterno della rete, poi Grieco chiama in causa Natale che respinge a terra. Un paio di giri di lancette e il Castelnuovo Vomano sblocca il risultato. Il solito Loviso batte una punizione laterale e Terrenzio insacca in girata di testa. I leopardiani sembrano accusare il colpo ed poco dopo Emili spedisce a lato mentre Croce calcia centrale (palla facile preda di Santarelli). La Recanatese reagisce a fine primo tempo: ennesimo cross di Pezzotti, colpo di testa di Pera si spegne fuori di un soffio. I giallorossi di Giampaolo partono bene nella ripresa e alla prima occasione, al 6′, trovano il pareggio con Pezzotti, che al termine di una bella azione entra in area e in diagonale firma il pareggio. La partita è avvincente e il Castelnuovo Vomano si affida sia a Diruocco, che rientra e calcia di destro ma Santarelli è attento, che a Faggioli, sul cui colpo di testa è miracoloso Raparo a salvare sulla linea a portiere battuto. I ritmi si abbassano nella fase centrale della ripresa, mentre si rialzano nuovamente superata la mezzora. Il neoentrato Senigagliesi ha un buon impatto nel match e chiama agli straordinari Natale che si rifugia in angolo, dal seguente Ferrante svetta e la difesa locale si salva in affanno proprio sulla linea di porta (Scognamiglio e Pera non riescono a correggere in rete). Sul fronte opposto è miracoloso invece Santarelli, che in tuffo nega la gioia del gol a Faggioli in torsione aerea. Il numero uno giallorosso non è impeccabile al 41′, quando il Castelnuovo Vomano si riporta in vantaggio grazie all’ex Rata e Matelica Marco Croce, che raccoglie la sfera proveniente dalla sinistra e con un piattone fissa il punteggio sul 2 a 1. La Recanatese non ha il tempo per riequilibrare il risultato e anzi, rischia di subire il tris da Faggioli, che per due volte spedisce out.

Il tabellino:

CASTELNUOVO VOMANO: Natale, Olivi, Sanseverino, Casimirri, Loviso, Terrenzio, D’Egidio (29′ s.t. Foglia), Croce (44′ s.t. Manari), Faggioli, Emili (34′ s.t. Bregasi), Diruocco. A disp.: Olivieri, Morganti, Ferri, Ndoye, Basilico, Fidanza. All.: Di Fabio.

RECANATESE: Santarelli, Togola (28′ s.t. Senigagliesi), Ferrante, Pera, Raparo, Pezzotti, Scognamiglio, Donzelli, Gomez, Grieco (17′ s.t. Giaccaglia), Piccioni (28′ s.t. Liguori). A disp.: De Chirico, Morazzini, Curzi, Guercio, Candidi, Alessandretti. All.: Giampaolo.

TERNA ARBITRALE: Gemelli di Messina (Morea di Molfetta – Cardona di Catania)

RETI: 38′ p.t. Terrenzio, 6′ s.t. Pezzotti, 41′ s.t. Croce

NOTE: ammoniti: Faggioli, Raparo, Gomez. Espulso De Chirico dalla panchina, al 36′ s.t., per proteste. Recupero: 5′ (1′ + 4′).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X