Idraulico restituisce la busta paga
«Mi avete dato troppo»
Premiato con un aumento mensile

TOLENTINO - Carlo Giacobini lavora per l'Itici dal 1993. Si è ritrovato 500 euro in più e lo ha segnalato. I soldi in realtà erano dovuti ma i titolari hanno apprezzato la sua onestà
- caricamento letture

 

carlo_giacobini

Carlo Giacobini

 

«La busta paga è sbagliata, mi avete dato troppi soldi. Devo restituirli». Un dipendente modello Carlo Giacobini, il quale grazie alla sua onestà, è stato premiato dai titolari con un aumento mensile. Carlo Giacobini, idraulico di 55 anni, alle dipendenze della ditta Itici di Tolentino dal 1993, la settimana scorsa si è visto consegnare la busta paga del mese di dicembre da cui risultava una cifra maggiore di circa 500 euro rispetto alle altre mensilità. La differenza era data dal conguaglio delle ritenute effettuate nel corso dell’anno ma Carlo, animato dall’onestà che lo contraddistingue, ha pensato ad un errore ed anziché tacere ed incassare il corrispettivo ha subito inviato un messaggio vocale alla titolare dell’azienda Gianna Belloni dicendosi pronto a restituire il documento ed attendere il pagamento della minor cifra dovuta. «Questo episodio che di per sé dovrebbe rappresentare il modus operandi di ogni persona corretta – spiegano i titolari dell’azienda artigiana – va invece sottolineato e portato ad esempio poiché è  solo grazie ad un giusto rapporto tra i vari operatori economici che si potrà in futuro tornare a quelle condizioni di familiarità e di attenzione alla persona che, soprattutto nel settore artigiano, c’erano fino a qualche anno fa ma che purtroppo si stanno perdendo. La correttezza di Carlo al quale 500 euro in più potevano far comodo ma che lui non avrebbe esitato a restituire, sarà premiata con un aumento mensile cui si aggiunge la riconoscenza e la stima da parte dei titolari e dei colleghi di lavoro».

(a.p.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X