Riapertura palaghiaccio di Ussita,
al via l’iter per la progettazione

SISMA - Sul piatto ci sono 2 milioni e 847mila euro per il ripristino funzionale della struttura danneggiata dal terremoto
- caricamento letture
Il-palaghiaccio-a-Ussita-e1611230526377-325x276

Il Palaghiaccio prima del terremoto

 

Palaghiaccio di Ussita, al via la procedura per dare in appalto il progetto definitivo ed esecutivo per il ripristino funzionale e l’adeguamento sismico ed efficientamento energetico della struttura di Pratolungo, meta di tanti appassionati, rimasta lesionata dal terremoto. Sul piatto ci sono 2 milioni e 847mila euro, l’importo approvato dall’Ufficio speciale ricostruzione che permetterà anche di rinnovare l’impianto che consentiva di pattinare sul ghiaccio. La stazione unica appaltante della provincia di Macerata ha avviato la manifestazione di interesse, a cui seguirà la procedura negoziata ad invito per dieci studi o progettisti per preparare il progetto definitivo ed esecutivo per il recupero del palaghiaccio, per un importo di 178mila euro. Per Ussita si tratta di una struttura simbolo, che richiamava sempre tantissime presenze, da tutte le Marche ma non solo ed in tutte le stagioni. Dopo la redazione del progetto definitivo, si potrà effettuare la gara d’appalto per affidare i lavori. I tempi medi prevedono un anno, un anno e mezzo prima di vedere gru ed operai al lavoro, a cui aggiungere poi i tempi di esecuzione dei lavori stessi. Ad essere ottimisti bisognerà attendere almeno il 2023 inoltrato prima di tornare a pattinare nella struttura. Nella vicina Visso iniziata la procedura per affidare il progetto definitivo ed esecutivo per i lavori di mitigazione della frana e della caduta massi in via Ussita. Il progetto di fattibilità era stato redatto dalla Eco Geo Engineering di Perugia. L’ufficio speciale ricostruzione aveva dato il via libera all’importo di un milione e 1 milione e 152mila euro. L’importo per la progettazione è di 60mila euro, l’importo dei lavori per togliere il dissesto e rimuovere la frana 695mila euro. Ora si farà un’indagine di mercato, poi la stazione unica appaltante della Provincia di Macerata indirà la procedura negoziata per affidare la progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X