«Già quattro morti per Covid nel 2021
Rispettate le regole
o Caldarola sarà zona rossa»

IL VIDEO del primo cittadino Luca Maria Giuseppetti che lancia un duro monito ai suoi cittadini: «E' assurdo quello che abbiamo fatto finora durante le feste, se la situazione non migliora o anzi peggiora sarò costretto a fare un'ordinanza»
- caricamento letture
giuseppetti

Luca Maria Giuseppetti

 

«Se la situazione non migliora o anzi peggiora sarò costretto a fare un’ordinanza dove Caldarola sarà zona rossa». Duro monito del sindaco Luca Maria Giuseppetti ai suoi cittadini. In un lungo video sul proprio profilo Facebook, il primo cittadino ha messo in guardia la popolazione al rispetto delle norme anti Covid. I contagi, dopo le feste ha evidenziato Giuseppetti, sono in salita e da inizio anno nel piccolo centro dell’entroterra si contano già quattro vittime. Da qui il richiamo del sindaco e l’avvertimento a invertire il trend, pena un’ordinanza più restrittiva. «Siamo arrivati periodo ottobre-novembre con picchi alti da noi rispetto alla primavera – ha sottolineato il sindaco -poi con le ristrettezze siamo arrivati a prima di Natale con tre o quattro contagiati. Ora mi trovo che a fine feste la situazione è ben diversa, è cambiata in peggio, perché molto probabilmente durante il Natale e i l’ultimo dell’anno quelle che erano le regole e le prescrizioni messe in campo non le abbiamo capite e seguitiamo a non capirle. Oggi ho 15 contagiati Covid e altrettanti in isolamento fiduciario, anzi forse ci siamo avvicinati a 20 contagiati nell’arco di 24/48 ore. Significa che stiamo affrontando questo periodo con leggerezza. E non va bene. Perché questo senso civico adesso dobbiamo metterlo in campo, perché quello che abbiamo attraversato con il terremoto sono state difficoltà enormi, ma la pandemia è tutt’altra cosa. Richiede più impegno, responsabilità, più rispetto di quello che viene imposto. E siamo andato fuori del tutto perché qui da noi il Covid si sta spandendo a macchia d’olio. Allora le leggerezze che ci sono state durante le feste sono state leggerezze che stiamo pagando e tutti i cittadini le stanno pagando, questa è la cosa peggiore. Mi riferiscono anche ai giovani: sappiate che non siete così immuni da questo Covid e allora fatevi dire dai vostri genitori l’importanza di avere nelle vostre famiglie ancora i nonni. Purtroppo – ha sottolineato Giuseppetti – non abbiamo ancora capito che dall’inizio dell’anno, qui ci sono state già quattro morti per la pandemia. E allora non ci fa riflettere neanche questo? E’ assurdo quello che abbiamo fatto finora durante le feste. Dobbiamo cambiare immediatamente sistema. Dobbiamo avere rispetto per i medici, gli infermieri, per chi sta dando un aiuto a chi è in difficoltà, per chi è in terapia intensiva. Questo senso di rispetto, questo senso civico io lo voglio in tutti perché questo è un momento difficile. Atteniamoci quindi alle prescrizioni e quando ho sentito alcuni lamenti per la presenza delle forze dell’ordine durante le feste, io mi sono meravigliato: ma stiamo scherzando o meno? Lo abbiamo capito che questa è una situazione grave o no? Se i contagi seguitano a salire in modo così esponenziale, io rafforzerò la presenza delle forze dell’ordine. Per non fare diventare un lazzaretto questo paese, atteniamoci alle regole perché se la situazione non migliora o anzi peggiora sarò costretto a fare un’ordinanza dove Caldarola sarà zona rossa e dove ognuno rimarrà nelle propria casa. Perché qui ci sono di mezzo le vite delle persone».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X