Confindustria, presidenza pro tempore
Sauro Grimaldi alla guida
dopo le dimissioni di Guzzini

FRASE CHOC - Il Consiglio direttivo oggi pomeriggio ha nominato l'imprenditore di Matelica, attuale vicepresidente. Intanto da Ascoli è partito un piano per arrivare ad un'unica associazione a livello regionale
- caricamento letture

 

Sauro-Grimaldi-Cuoreeconomico

Sauro Grimaldi

Un consiglio direttivo particolarmente delicato quello di Confindustria Macerata svoltosi nel pomeriggio di oggi nella sede di via Weiden. All’ordine del giorno le dimissioni annunciate ieri, con una lettera ai soci della territoriale maceratese dell’associazione di categoria, del presidente Domenico Guzzini che ha preso la decisione, travolto da una bufera per le sue parole («qualcuno morirà.. pazienza») al forum di Made for Italy che aveva visto la presenza di molti imprenditori di rilievo nazionale. Il presidente Guzzini ha illustrato l’accaduto ed ha spiegato ai presenti la sua scelta dettata dall’esigenza di togliere l’associazione da una situazione di imbarazzo e di evitare ulteriori polemiche per quelle parole rispetto alle quali si è più volte scusato rilevando che non era quello il suo pensiero. Guzzini ha dunque fatto un passo indietro e il consiglio direttivo si è trovato d’accordo nell’indicazione dell’imprenditore edile matelicese Sauro Grimaldi come presidente provvisorio in attesa della definizione della situazione. Silenzio ieri sera da Confindustria, riunioni e controriunioni e a tarda ora non c’erano ancora state comunicazioni ufficiali da parte dell’associazione di categoria. L’unica informazione filtrata è appunto quella dell’indicazione di Grimaldi come presidente ad interim di Confindustria Macerata: in passato Grimaldi era stato vicepresidente nazionale della Piccola industria di Confindustria.

Intanto da Ascoli arriva la proposta di una Confindustria unica a livello regionale. Confindustria Centro Adriatico oggi, con il Consiglio di presidenza, il Consiglio generale e l’assemblea straordinaria, ha deliberato la nascita del potenziale sodalizio tra le associazioni degli industriali di Ascoli e Fermo e quelle di Ancona e Pesaro, dando una svolta decisiva alla realizzazione di una Confindustria unica a perimetro regionale. Manca il parere favorevole di Confindustria Macerata per completare il progetto aggregativo marchigiano. «Il sogno di unificare tutte le associazioni territoriali delle cinque province marchigiane – dice Simone Mariani, presidente di Confindustria Centro Adriatico – è ora ad un passo dal concretizzarsi».

(L. Pat.)

Domenico Guzzini si dimette Passo indietro dopo la frase choc: «Penso sia una scelta doverosa»

La frase choc di Guzzini cela il fallimento di una generazione d’imprenditori

Procedura contro il presidente Guzzini dopo la frase choc sul Covid

Guzzini nella bufera per la frase choc «Confindustria chieda le dimissioni, ha messo in imbarazzo le Marche»

Covid, Guzzini dopo la frase choc: «Ho sbagliato, sono molto addolorato»

Confindustria, frase choc di Guzzini: «Dobbiamo venirne fuori Se qualcuno morirà pazienza»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X