Elettrificazione Civitanova-Albacina,
lavori al via il 29 luglio
Niente treni per un mese

CIVITANOVA - Al termine dei lavori le Marche saranno la regione con la linea più elettrificata in Italia. 110milioni l'investimento effettuato. L'assessore Sciapichetti: «Risultato importantissimo per il territorio». Dall'inizio delle opere alla conclusione, il 30 agosto, ci saranno bus sostitutivi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
elettrificazione-tratta-civitanova-albacina-sciapichetti-del-rosso-micucci-laghezza-FDM-2-650x433

Al centro l’assessore Angelo Sciapichetti questa mattina alla stazione di Civitanova

 

di Laura Boccanera (Foto di Federico De Marco)

Elettrificazione della Civitanova-Albacina, al via i lavori, investimento da 110milioni di euro. Presentati questa mattina sul binario 1 della stazione di Civitanova gli interventi che la Regione assieme a Rfi effettuerà lungo la tratta che dalla costa porta all’entroterra. Presenti oltre all’assessore regionale Angelo Sciapichetti e al consigliere regionale Francesco Micucci anche i vertici di ferrovie, Roberto Laghezza e il direttore regionale di Trenitalia Fausto Del Rosso.

elettrificazione-tratta-civitanova-albacina-sciapichetti-FDM-3-325x217

L’assessore Angelo Sciapichetti

«La Regione ha lavorato concretamente per addivenire a questo importantissimo risultato per il territorio che consentirà di essere tra le regioni con la più alta quota di rete ferroviaria elettrificata – ha detto l’assessore ai trasporti Angelo Sciapichetti – dopo i numerosi vantaggi conseguiti all’elettrificazione delle linea Ascoli e Porto d’Ascoli prevalentemente finanziati dalla Regione Marche che hanno consentito la riduzione dei tempi di percorrenza oggi festeggiamo un altro importante traguardo che porterà benefici in termini di maggiore capacità della linea, l’incremento della regolarità del traffico ferroviario e naturalmente benefici di carattere ambientale e migliori prestazioni per l’utilizzo di materiale rotabile elettrico».

elettrificazione-tratta-civitanova-albacina-laghezza-FDM-4-325x217

Roberto Laghezza

Il cantiere partirà dal 29 luglio e i lavori dureranno fino al 30 agosto. Gli interventi, a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane) riguarderanno l’attivazione del sistema di controllo marcia treno, una tecnologia in grado di garantire elevati standard di sicurezza. L’investimento economico complessivo per gli interventi di elettrificazione è di 110 milioni di euro. Per permettere le attività di cantiere, sull’intera linea Civitanova – Macerata – Albacina la circolazione ferroviaria sarà sospesa. «I disagi causati dalla chiusura della circolazione ferroviaria verranno ovviamente ridotti dal programma di bus sostitutivi che consentiranno il collegamento con Civitanova per la tratta Adriatica e con Fabriano per la tratta romana. Saranno sacrifici ampiamente ripagati dai benefici che deriveranno dai lavori per l’elettrificazione e il potenziamento dell’infrastruttura» conclude Sciapichetti. «Chiediamo un po’ di pazienza all’utenza – ha aggiunto Roberto Laghezza, direttore sviluppo commerciale centro sud adriatica di Rfi – i lavori proseguiranno fino al 2024 e sarà necessario fare delle interruzioni alla circolazione in estate. Ma saranno interventi che assieme alla soppressione di alcuni passaggi a livello consentiranno maggiore velocità e incremento dei volumi di traffico. L’obiettivo è avere un servizio di migliore qualità, più puntuale e anche più ecologico».

elettrificazione-tratta-civitanova-albacina-sciapichetti-del-rosso-micucci-laghezza-FDM-1-650x445

A sinistra Angelo Sciapichetti, di fronte a lui Francesco Micucci, accanto Roberto Laghezza, e, ultimo a destra, Fausto Del Rosso



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X