Ricostruzione, Acquaroli attacca:
«Bocciato un emendamento
in grado di sbloccarla»

SISMA - Il deputato di FdI e candidato governatore del centrodestra contro Pd e M5S: «Sul territorio vengono ad annunciare provvedimenti che poi in Parlamento negano continuamente»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

acquaroli

Francesco Acquaroli

 

«La maggioranza boccia il nostro emendamento per sbloccare la ricostruzione post-sisma. L’ennesima scenetta Pd e M5S: sul territorio vengono ad annunciare provvedimenti che poi in Parlamento negano continuamente». Sono le parole di Francesco Acquaroli, deputato di FdI e candidato governatore del centrodestra, che con il collega Paolo Tracassini aveva presentato un emendamento al dl Rilancio per cancellare la “conformità urbanistica” e lasciare soltanto il principio di “consistenza edilizia”. «Una battaglia che portiamo avanti da anni – spiega Acquaroli – e che rappresenta la vera svolta per sbloccare la ricostruzione post-sisma del centro Italia. Ma la maggioranza ancora una volta ha deciso di tenere la ricostruzione sul binario morto. Una maggioranza divisa che è incapace di dare risposte. A distanza di 4 anni ancora assistiamo ai balletti tra il commissario, che apparentemente sembra essere preparato e cosciente delle priorità e delle iniziative da intraprendere per far ripartire la ricostruzione, e la maggioranza che invece non riesce, o forse non vuole produrre interventi normativi indispensabili. Dal Governo e dalla Regione ci aspettiamo subito una presa di posizione forte perché è inaccettabile che a 4 anni di distanza ancora non si sia riusciti a sbloccare la ricostruzione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X