«Bocciata mozione plastic free:
ecco i veri fossili di Civitanova»

POLEMICA - Il capogruppo del Pd Giulio Silenzi: «Promossa una mostra sui plastiglomeri, poi in Consiglio viene fuori l'incongruenza nelle azioni dell'amministrazione in materia di ambiente e tutela del paesaggio»
- caricamento letture

 

gustaporto-4-650x488

Uno dei pezzi in mostra a Plastiglomeri

 

«Si promuove una mostra sull’inquinamento derivante dalla plastica a Gustaporto, ma in consiglio comunale si boccia la mozione sul plastic free». Il capogruppo del Pd Giulio Silenzi sottolinea «l’incongruenza nelle azioni dell’amministrazione in materia di ambiente e tutela del paesaggio» e il riferimento è all’esposizione “Plastiglomeri, i nuovi fossili” presente al cantiere Anconitani proposta in occasione della manifestazione Gustaporto che mostra come gli scarti industriali formino nuovi agglomerati unendosi al materiale biologico presente in mare.

103151583_10217698538074619_8596125167599754920_o-325x217«Procede così la Destra a Civitanova, tra falso ecologismo e contraddizioni – stigmatizza Silenzi – l’iniziativa ha il meritorio scopo di mostrare come i rifiuti di plastica lavorati dal mare si amalgamino con elementi naturali come legno, sabbia e pietre e si depositino sulle spiagge. Il lavoro dell’acqua elevato ad arte e anche simbolo di un inquinamento che sta pervadendo il mare e la terra. Davanti a questa mostra, che ha lo scopo di renderci consapevoli di come i nostri comportamenti influenzino l’ecosistema, si fanno fotografare personaggi come il sindaco Ciarapica e gli assessori Gabellieri e Cognigni, il trio protagonista (insieme a tutti i consiglieri di Vince Civitanova e di Forza Italia, mentre quelli di Fratelli d’Italia si sono astenuti) della recente bocciatura il 25 maggio in Consiglio Comunale della mozione presentata dall’opposizione per rendere gradualmente Civitanova Plastic Free. Non solo, siamo l’unico Comune che non ha preso un solo provvedimento contro l’uso indiscriminato della plastica. L’ipocrisia politica ai massimi livelli. Sono loro, certi amministratori, i veri fossili. Sono loro il simbolo di mentalità arcaiche non più in sintonia con la sensibilità comune e con l’attenzione per l’ecosistema su cui oggi puntano tante città per sviluppare economia e turismo con progetti e investimenti e non a chiacchiere».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X