Lube, intesa per nuovo stabilimento:
altri 26mila metri quadrati a Treia
«Oggi non ci si può fermare»

SIGLATO questa mattina l'accordo di programma tra il Comune e la Provincia per l'ampliamento dell'azienda. Proprio all'indomani della straordinaria vittoria a Perugia, che ha consegnato ai cucinieri il quinto scudetto. I lavori prevedono anche marciapiedi e una nuova rotatoria. Il patron Sileoni: «Era necessario non avevamo più spazio»
- caricamento letture
ampliamento-lube-7-650x433

Da sinistra: Antonio Pettinari presidente della Provincia, Salvatore Angieri commissario straordinario, l’ingegnere Mariano Marzola e il patron della Lube Luciano Sileoni

 

di Marco Ribechi

Lube Cucine, dopo la vittoria del campionato di serie A di pallavolo parte anche l’ampliamento dello stabilimento. Una crescita costante e continua è la visione per il futuro dell’azienda di cucine treiese che questa mattina ha annunciato insieme al Comune e alla Provincia l’accordo di programma che porterà ad un aumento del suo quartier generale di circa 26mila metri quadri.

ampliamento-lube

Antonio Pettinari e Luciano Sileoni

La notizia ha coinciso con la recentissima vittoria della Superlega a Perugia (leggi l’articolo) segnando un doppio trionfo per i biancorossi: «Siamo qui per firmare l’accordo di programma – spiega il presidente della Provincia Antonio Pettinari – però prima è doveroso complimentarsi per i meriti sportivi e per il quinto scudetto. E’ il frutto di una società coraggiosa e determinata, tutto il territorio è grato alla Lube perché con questi risultati positivi si rende onore ai suoi caparbi abitanti». Finita la festa scudetto, i giocatori della Lube Civitanova partiranno per la trasferta di Berlino dove sabato incontreranno lo Zenit Kazan per la finale di Champions League.

ampliamento-lube-2-650x433

La firma dell’accordo di programma

 

Per quanto riguarda il nuovo stabilimento sorgerà nelle adiacenze di quello già esistente e prevede anche un miglioramento della viabilità stradale. «Come Comune siamo felici di firmare l’accordo per questa opera importante – dice il commissario straordinario Salvatore Angieri – Sarà realizzata una seconda rotatoria per mettere in sicurezza il tratto stradale, e poi marciapiedi e la valorizzazione di un’area verde con al centro una quercia secolare». I numeri della Lube, azienda in constante crescita, hanno determinato la necessità dell’ampliamento. Con 652 dipendenti più l’indotto, 240 negozi nel mondo e oltre 380 cucine prodotte ogni giorno la Lube è azienda leader in Italia. «Abbiamo iniziato questa avventura 51 anni fa – spiega il proprietario Luciano Sileoni –  Sono dell’idea che oggi non ci si può fermare, le alternative sono crescere o chiudere. Per questo stiamo per inaugurare il nuovo magazzino automatizzato, abbiamo acquistato degli importanti macchinari che arriveranno ad ottobre. L’ampliamento era necessario perché non abbiamo più metri quadrati disponibili». Sulle tempistiche non c’è ancora certezza: «E’ stata un’operazione importante e sofferta – conclude l’ingegnere Mariano Marzola – però dopo aver individuato gli obiettivi comuni si è trovata un’intesa con il Comune e la Provincia. Sarà necessario correre molto per evitare perdite di tempo che l’azienda non può permettersi».

ampliamento-lube-4-650x433

Il progetto

ampliamento-lube-3-sileoni-650x433

Luciano Sileoni

ampliamento-lube-9-angieri-650x433

Salvatore Angieri

ampliamento-lube-8-marzola-650x433

Mariano Marzola

ampliamento-lube-5-650x433

Antonio Pettinari

ampliamento-lube-6-650x433

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X