facebook twitter rss

Appignano, Mogliano,
Montefano, Loro Piceno:
foto di gruppo dei candidati

DIARIO ELETTORALE - Presentazione delle liste a sostegno di Mariano Calamita, Silvano Ramadori, Angela Barbieri e Ilenia Catalini. A Caldarola scontro sul mancato faccia a faccia. Il 14 maggio Antonio Tajani a Montelupone
lunedì 6 Maggio 2019 - Ore 17:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
83 Condivisioni

MONTELUPONE – Il 14 maggio alle 18,30 arriva il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. L’appuntamento è all’hotel ristorante Moretti (in via Enrico Fermi 4/A) sul tema “L’Europa dei popoli unita e forte nelle sue radici cristiane e popolari”. Seguirà incontro conviviale al prezzo di 20 euro (per prenotazioni whatsapp e telefono 393986511433962412643892885850). Saranno presenti esponenti e candidati dell’Udc.

La lista Costruiamo insieme

APPIGNANO – In questi giorni è stata presentata la lista “Costruiamo insieme”, in appoggio al candidato sindaco Mariano Calamita. Tra i candidati, cinque sono assessori e consiglieri dell’amministrazione uscente. I candidati consiglieri hanno illustrato tutti i punti del programma, ai quali ognuno ha contribuito per la propria sfera di competenza. «Siamo partiti – dice  Calamita – da una struttura di base del programma elettorale, nata dall’esperienza maturata in questi anni di amministrazione. Abbiamo chiaro quali sono le questioni da affrontare e le priorità al riguardo. Il programma di base è stato poi integrato grazie ai contributi, alle idee e alle proposte raccolti durante una campagna di ascolto, avviata nelle scorse settimane, tra i cittadini e le associazioni del territorio. Lo scopo è stato quello di giungere ad un programma elettorale di tipo partecipativo, fondamentale per lo sviluppo sostenibile del nostro paese. Su questi punti focalizzeremo le nostre energie al fine di svilupparli e portarli a termine nel corso del mandato elettorale».

La lista Siamo Mogliano

MOGLIANO – La presentazione della lista Siamo Mogliano è stata accolta da una gremita e attenta platea della sala dell’ex autopalace. Con Silvano Ramadori, candidato sindaco, che ha introdotto la lista e il programma, un nutrito gruppo di giovani, che ci sta mettendo il cuore e la fiducia per il proprio paese, si è presentato e ha descritto il programma, ognuno dell’ambito di propria competenza. «La crisi, che sembra finalmente allentare la presa, ci lascia non solo sofferenti ma anche consapevoli: ci insegna che, nel mondo del XXI secolo, bisogna essere capaci di affrontare il cambiamento a livello organizzativo e istituzionale, che si tratti di economia locale o rivoluzioni come quella del digitale e della green economy», ha spiegato Ramadori, esprimendo le linee programmatiche della lista. «L’urgenza che si evidenzia è quella di generare nuove risorse e mettere in moto una nuova economia innovativa e sostenibile», ha aggiunto. Dunque l’impegno, che dichiara il candidato sindaco, è quello di portare Mogliano a raggiungere i giusti canali e potenzialità per realizzare e affrontare il percorso di tutela e la valorizzazione del patrimonio moglianese. La sensazione è quella di una squadra coesa e preparata di professionisti consapevoli delle potenzialità e delle esigenze del proprio paese. Perché «nessuno fa grandi cose da solo», ha concluso Ramadori.

La lista Montefano progetto in comune con la candidata Angela Barbieri

MONTEFANO – Presentazione della lista Montefano progetto in comune. La candidata sindaco Angela Barbieri ha ringraziato i presenti alla ex scuola elementare, scelto per l’incontro perché luogo simbolo del programma della sua lista. «Abbiamo voluto fortemente essere qui oggi perché questo luogo appartiene alla memoria storica di tutti i montefanesi – ha detto Barbieri -. Vogliamo farlo rivivere attraverso le associazioni del territorio, quelle che non hanno ancora una sede idonea, che troveranno casa proprio in questi spazi». La lista di Barbieri ha anche annunciato che rinuncerà alle indennità amministrative per dare un segnale forte dell’impegno sul territorio. Undici i punti in programma che riguardano: la gestione delle risorse pubbliche e la riorganizzazione comunale, il benessere psicofisico della comunità, che vede il contrasto alla solitudine, e della qualità della vita di tutte le fasce d’età, con attenzione anche alle esigenze e alle problematiche della popolazione più anziana. C’è poi la costruzione di un percorso di dialogo e lavoro strategico congiunto con le realtà produttive di Montefano, con attenzione all’economia locale, alla connettività come strumento di sviluppo, all’agricoltura e agli insediamenti produttivi. La cultura e l’associazionismo come motore di coesione sociale e rilancio del territorio. La visione di una scuola di qualità, aggiornata e che possa tornare a far parte dell’istituto comprensivo di Recanati. Lo sport come strumento di benessere, dove si affaccia anche il tema della mobilità dolce. della sicurezza in strada, del turismo e della tutela dell’ambiente. Un capitolo a sé è stato riservato anche per le questioni in sospeso che la nuova amministrazione dovrà affrontare e per la sostenibilità finanziaria, uno dei settori di competenza professionale della Barbieri che da 16 anni è dirigente del comune di Recanati per l’area Gestione risorse, occupandosi di bilancio, tributi, turismo, cultura, gestione dei rifiuti e che ormai è prossima alla pensione. I prossimi due appuntamenti pubblici sono previsti per mercoledì 8 maggio alle 21,30 a Case Popolari, parco Veragra, e giovedì 9 maggio, stessa ora, a Montefanovecchio a casa Vescovo.

Luca Maria Giuseppetti e Davide De Angelis

CALDAROLA – I candidati non si accordano sulle regole del confronto, è scontro tra i Luca Maria Giuseppetti e David De Angelis. L’appuntamento salta ma questo non basta a placare la polemica. Secondo Davide De Angelis tutto questo rappresenta un’occasione mancata «per fare un dibattito democratico, le regole dovevano essere condivise, non dettate unilateralmente. Non capisco la necessità di staffette o di delegati in aiuto del candidato sindaco. Si sarebbe dovuto fare con coraggio un dibattito diretto. Non ho paura a parlare del mio programma e confrontarmi con Giuseppetti e non penso che servano altre persone o suggeritori. Noi due, un moderatore e dieci domande. Non serviva altro. Non mi resta che invitare tutti gli elettori ai nostri incontri programmati nelle frazioni e nel capoluogo». Risponde la civica “Per il bene comune”: «Pur preferendo un moderatore locale, che avesse chiara la situazione del paese, infatti, avevamo accettato la diversa richiesta di una figura esterna che conducesse l’incontro, ma ciò non è stato sufficiente. Tra le richieste che avevamo espresso, vi era anche quella di coinvolgere i cittadini con domande che avrebbe filtrato preventivamente il moderatore, ma questo aspetto, purtroppo, non è stato condiviso dall’altra lista. La nostra proposta, inoltre, si basa su di un progetto di gruppo e di squadra, capitanato dal candidato Sindaco Luca Maria Giuseppetti ed anche su questo, nostro malgrado, non è stato possibile convergere, in quanto la lista “Futuro per Caldarola” ha posto come condizione pregiudiziale il confronto tra i soli candidati sindaci, senza possibilità per gli altri candidati consiglieri di prendere parte attivamente alla discussione. In questo modo a nostro avviso quella che doveva essere un’occasione di arricchimento e di leale comparazione tra due diverse idee di amministrazione, sostenute da persone indubbiamente eterogenee tra loro, si sarebbe tramutata in un dibattito tra i soli candidati sindaci, che non avrebbe permesso di far emergere le diverse peculiarità, caratteristiche e competenze degli altri candidati. Spiace che in questo modo si sia perduta una grande opportunità di contraddittorio pubblico tra tutti i componenti delle liste candidate, restiamo in ogni caso aperti e disponibili al confronto sui programmi e sui contenuti delle rispettive proposte».

La lista “Lavoriamo per Loro Piceno”

LORO PICENO – Il progetto politico di Ilenia Catalini, che si ricandida per il secondo mandato con “Lavoriamo per Loro Piceno”, nasce dal lavoro svolto negli ultimi cinque anni di amministrazione comunale. «Un programma ambizioso quello proposto ai cittadini eppure realizzabile – dice Catalini -. La ricostruzione e le opportunità che necessariamente il sisma ha offerto insieme ai disagi, sono state affrontate e programmate in una visione organica di sviluppo del paese. Questi germogli piantati non senza difficoltà, avranno modo di concretizzarsi nell’attività proposta dal nostro gruppo». Il primo incontro della lista stasera alle 21 nell’abitazione di Nello Ciccioli, in zona Monterone. Catalini, che ricorda i molti investimenti fatti sul territorio e i progetti ai nastri di partenza, sottolinea anche che «molti altri progetti possono essere realizzati i prossimi anni se solo si pensa che in bilancio ci sono in cassa 1 milione e 200mila euro di fondi dell’assicurazione sisma e un avanzo di amministrazione di oltre 200mila euro. Un bilancio florido e solido che consente soprattutto sul piano degli investimenti, ampi spazi di manovra».

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X