facebook twitter rss

Il Pd indica Comi, Giannini e Manzi:
renziani senza voce in capitolo

POLITICHE 2018 - La terna dem passa con 17 voti favorevoli e 8 contrari. La minoranza propone Morgoni e Corradini, ma la proposta non è stata ammessa al voto
lunedì 22 gennaio 2018 - Ore 21:46 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Irene Manzi e Sara Giannini

 

Il Pd provinciale si spacca sulle candidature e mette all’angolo le proposte dei renziani, che non vengono ammesse al voto in assemblea. La direzione provinciale, riunita questa sera nella sede di Piediripa, ha indicato a maggioranza la terna per le candidature: Francesco Comi, segretario regionale, Sara Giannini, al momento con un incarico di esperta di economia in Regione e Irene Manzi, deputato. Niente da fare per le proposte della minoranza renziana (che rappresenta il 40 percento degli iscritti). I renziani hanno proposto il senatore Mario Morgoni e Flavio Corradini, ex rettore Unicam. Ma le proposte – lamentano i renziani – non sono state nemmeno ammesse al voto. I nominativi di Comi, Manzi e Giannini (approvati con 17 voti favorevoli e 8 contrari), saranno inviati alla direzione regionale che si terrà domani. Ma ancora non c’è niente di definitivo. Non solo sui nomi ma nemmeno sulla composizione dei collegi. Presenti all’assemblea provinciale anche i papabili dem, nonostante l’appello di Osvaldo Messi di tenere un’assemblea senza i possibili candidati per motivi di etica e di opportunità (leggi l’articolo).

(Fe. Nar.)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X