Baby vandali staccano le mattonelle
e le gettano nel tombino

CIVITANOVA - Un gruppetto di sei bambini nomadi ha rovinato la pavimentazione di piazza Nassiriya. Nel quartiere San Giuseppe hanno danneggiato alcune auto saltandoci sopra. Nel frattempo le roulotte sono tornate a sostare anche sul lungomare
- caricamento letture
IMG-20170816-WA0034-650x488

Le mattonelle staccate in piazza Nassiriya

20840680_10155015886812989_5858187563689875533_n-325x222

 

Bambini nomadi staccano le mattonelle di piazza Nassiriya e le gettano in un tombino, a san Giuseppe saltano sulle auto e le danneggiano, continuano i bivacchi sui giardini del lungomare e vie limitrofe. I rom non vanno in vacanza, anzi, proprio in questi giorni di Ferragosto la loro presenza è più evidente che mai. E dalla semplice presenza molesta siamo passati agli atti vandalici. Lo sanno bene i residenti del quartiere Risorgimento che abitano nelle vicinanze della scuola elementare. Lì il solito gruppetto di nomadi slavi, tutti bimbetti si sono divertiti a giocare attorno alle auto, saltandoci sopra in alcuni casi. Non va meglio nella zona commerciale dell’Ecomercatone dove ieri pomeriggio, un gruppetto di 6 bambini ha iniziato a giocare con le mattonelle di piazza Nassiriya staccandole dall’asfalto e gettando i massi, alcuni anche piuttosto grandi, all’interno di un tombino.

Nel frattempo le roulotte sono tornate anche a sostare sul lungomare sud. Oggi pomeriggio tre i mezzi fra roulotte e furgoni sistemati nelle vie limitrofe al litorale. Mancando però la segnaletica verticale che avvisa dell’ordinanza, di fatto il provvedimento è inefficace: la polizia municipale è intervenuta ma non ha potuto applicare la sanzione. Dal comando infatti fanno sapere che fino a quando non viene installata la cartellonistica con le specifiche dell’ordinanza, questa rimane un atto virtuale e non è possibile fare multe e sanzioni. Ad un mese quasi dall’atto il provvedimento non ha funzionato nè come deterrente nè come atto di legge a tutti gli effetti.

(l. b.)

(foto De Marco)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X