Polenta bio pericolosa:
tossine e maxi presenza di glutine
Ritirata dal mercato

SALUTE - I carabinieri forestali hanno sottoposto ad analisi un lotto in vendita nel Maceratese. I risultati ne dimostrano la pericolosità per la salute. Allertato il ministero. L'azienda sta ritirando i prodotti
- caricamento letture
L'operazione dei carabinieri forestali di Macerata e dei Nas di Ancona

 

carabinieri-polenta-3-325x247

 

di Gianluca Ginella

Bio e senza glutine: così veniva commercializzata una polenta istantanea in vendita anche sugli scaffali di tre negozi della provincia. I carabinieri forestali di Macerata e quelli del Nas di Ancona hanno scoperto, grazie ad analisi ad hoc, che questa polenta conteneva valori di glutine 20 volti superiore al limite di legge e pure micotossine. Due i lotti che sono in corso di ritiro dal mercato perché potenzialmente pericolosi per la salute. Tutto è cominciato con un controllo di routine per la sicurezza alimentare. I carabinieri hanno prelevato una confezione di “Polenta istantanea-senza glutine e Bio” realizzato dalla ditta “Astra Bio srl” e commercializzato dalla Cooperativa agricola “Iris” e lo hanno mandato ad analizzare all’istituto zooprofilattico di Tolentino. E’ venuto fuori che il prodotto conteneva glutine e micotossine in misura superiore ai limiti previsti per legge. Il valore del glutine era di circa 20 volte superiore al limite (400 milligrammi per chilo anziché 20 grammi per chilo). La polenta istantanea a marchio Iris, viene realizzata nello stabilimento La Grande ruota srl, situato a Dello, in provincia di Brescia, per l’azienda Astra Bio srl di Calvatone, in provincia di Cremona. Il ministero della Salute sta procedendo al ritiro di due lotti, che sono in vendita in tutta Italia. Si tratta della “Polenta istantanea bio Iris 500g lotto 05 10 17” e della “Polenta istantanea bio Iris 500g lotto 10 12 17”. Anche l’azienda si è attivata subito per ritirare il prodotto dai punti vendita e, per precauzione, ha deciso di richiamare anche la farina di mais integrale biologica. I carabinieri invitano chi ha acquistato la polenta istantanea Iris di quei due lotti a non consumarla e a restituirla nel punto vendita più vicino. Ulteriori accertamenti sono in corso allo stabilimento di produzione. I carabinieri avvertono che il prodotto è pericoloso per le persone affette da celiachia o che hanno allergie specifiche le quali sarebbero esposte al rischio di gravi danni e reazioni allergiche che potrebbero risultare anche fatali. La presenza di micotossine (sostanza tossica e cancerogena) può generare in persone allergiche reazioni parossistiche. I carabinieri hanno inoltre inviato una informativa alla procura per valutare eventuali responsabilità penali in merito ai reati di frode in commercio e commercializzazione di prodotti alimentari nocivi per la salute.

carabinieri-polenta

carabinieri-polenta-2



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X