“A Macerata c’è’ il racket dell’elemosina,
si vieti l’accattonaggio”

POLITICA - In una mozione i consiglieri di Fi e Fdi (Riccardo Sacchi, Andrea Marchiori e Paolo Renna) chiedono una norma nel regolamento e sanzioni contro il fenomeno e il potenziamento del corpo della municipale
- caricamento letture
Marchiori_Sacchi_Renna_foto-LB-1-400x240

I consiglieri Andrea Marchiori, Riccardo Sacchi di Forza Italia e Paolo Renna di Fratelli d’Italia

 

Accattonaggio a Macerata: Forza Italia e Fratelli d’Italia scendono in campo. Con una mozione che sarà presentata in assise dal capogruppo degli azzurri Riccardo Sacchi i consiglieri di opposizione chiedono di adottare strumenti per arginare il fenomeno. In particolare nel documento firmato anche da Andrea Marchiori e Paolo Renna si impegnano sindaco e giunta ad inserire nel regolamento di polizia municipale “una norma che preveda il divieto di accattonaggio molesto e la conseguente applicazione di sanzioni”, l’utilizzo “di servizi comunali per compiere tutte le dovute verifiche e attività di prevenzione, controllo e contrasto” al fenomeno. Tra le richieste anche il potenziamento dell’organico della Polizia municipale.

“E’ necessario affrontare con urgenza il problema dell’accattonaggio – puntualizzano i consiglieri – inteso come richiesta di elemosina, individuale o organizzata, esercitata con modalità insistenti, petulanti, moleste o minacciose, oppure in modo tale da turbare il libero utilizzo degli spazi pubblici. Anche per effetto dell’aumento dei flussi migratori, da anni, anche nella nostra città, con particolare riguardo al centro storico, alle principali vie (corso Cairoli, corso Cavour), ospedale, luoghi di culto, supermercati, attività commerciali varie, si sono intensificati i fenomeni di accattonaggio. Si è ormai consolidato un ‘racket’ dell’elemosina, quasi sempre sulla pelle di soggetti deboli (minori, donne, diversamente abili) tutti sfruttati in deprecabili attività di accattonaggio organizzato”. Secondo i consiglieri è “opportuno un aggiornamento del regolamento di polizia municipale ed è ravvisata la necessità di provvedere ad una regolamentazione per prevenire ed evitare che le molestie e o gli abusi nella pratica dell’accattonaggio possano alterare la percezione della sicurezza nei cittadini”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X