E’ morto Franco Grasso,
anima di E’tv Marche

LUTTO - Il coordinatore dell'emittente si è spento a 57 anni all'ospedale regionale di Torrette. La lunga malattia non gli ha impedito, finché ha potuto, di andare in onda con "Buongiorno Marche". La camera ardente resterà aperta dalle 16 di oggi nella sede della televisione in zona Baraccola ad Ancona. I funerali si terranno lunedì 10 ottobre alle 15 nella chiesa dei Salesiani
- caricamento letture
Franco Grasso

Franco Grasso

 

È morto ieri sera alle 23 all’ospedale regionale di Torrette Franco Grasso, coordinatore dell’emittente È tv Marche. Grasso, 57 anni si è spento dopo una malattia che lo affliggeva da anni. Una malattia che non gli ha impedito di fare quello che amava, andare in onda. E infatti ogni mattina fino a che il fisico ha retto era in diretta insieme a Maurizio Socci per “Buongiorno Marche”.
La carriera televisiva di Franco Grasso era iniziata negli anni 80 a Milano con Rete A, oggi Deejay Tv “Nove”. Sono gli anni che lo porteranno a collaborare, tra gli altri, con Mike Bongiorno ed Emilio Fede e a realizzare programmi come “Scherzi a parte” e lo “Zecchino d’oro”.

Poi l’approdo a Rete7 Bologna, acquisita successivamente dal gruppo Spallanzani, e divenuta E’tv-Rete7.

Nel gennaio 2004 l’arrivo ad Ancona per dare vita a “E’tv Marche” in collaborazione con Giovanni Mazzoni, direttore della testata.

Un uomo ottimista, amante e grato per la vita. Suo il merito di aver creato e fatto crescere l’emittente regionale, con un occhio sempre attento e rivolto al sociale, alle missioni verso i paesi più poveri. Aveva anche creato la onlus “Il sorriso di Daniela”.
Il mondo della tv è in lutto. La camera ardente resterà aperta dalle 16 di oggi nella sede di E’tv Marche (via Merloni 9, Baraccola Ovest Ancona) I funerali si terranno lunedì 10 ottobre alle 15 nella chiesa dei Salesiani di Ancona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X