Albinoleffe e Pisa,
perchè trattamenti differenti
dalla Maceratese?

IN PUNTA DI SPILLO - I lombardi sono stati ripescati per la seconda volta consecutiva anche se vietato (c'è un ricorso del Monza in materia) mentre con i toscani, tra fidejussione dello scorso anno e rinvio dell'esordio in B, sembra esserci stato un comportamento troppo permissivo. I biancorossi rischiano due punti di penalizzazione oltre all'importante cifra stanziata dalla presidente Tardella per ripianere il PA. Sabato all'Helvia Recina l'esordio stagionale nell'atteso derby con la Samb
- caricamento letture
Enrico Maria Scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

MACERATESE-SAMBENEDETTESE avrà pubblico, ma probabilmente inferiore alla potenzialità dell’Helvia Recina.

NONOSTANTE LA SUGGESTIONE del superderby; e l’occasione del vernissage stagionale per le due contendenti dopo il salto del primo turno, per ragioni diverse; e quindi le forti motivazioni di interesse per le collegate tifoserie.

QUELLA BIANCOROSSA che vuole scoprire il valore della sua squadra tuttora in cantiere; quella rossoblù sollecitata da una campagna acquisti imponente che tuttavia deve attendere il test del campo per dare concretezza al suo autentico valore.

DI MEZZO SI E’ PERO’ MESSO l’ “Osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive “, la cui decisione di alzare il livello di rischio dell’incontro sta mettendo a…. rischio la consistenza dell’incasso ai botteghini biancorossi.

Lo stadio Helvia Recina pronto per l'esordio del tre settembre

Lo stadio Helvia Recina pronto per l’esordio del tre settembre

IL GOS LOCALE (“Gruppo operativo di sicurezza”) si è puntualmente impegnato a fare il resto con il rafforzamento della blindatura dell’Helvia Recina”. Di per sé già inespugnabile Fort Knox degli stadi di terza divisione.

STADIO BLOCCATO IN OGNI SITO, salvo deroga in extremis, per i sostenitori sambenedettesi che non siano in possesso della tessera del tifoso; ma parimenti difficile da raggiungere anche a quelli maceratesi. Per eccessivi controlli e mancanza di parcheggi.

LO STRANO E’ CHE QUESTA SEVERITA’, al limite pure comprensibile se non fosse patologica, poi si sperda nel contesto delle linee di condotta dell’operato delle istituzioni calcistiche nazionali. Spesso prive di coerenza.

IL CASO DELL’ALBINOLEFFE E’ SIGNIFICATIVO. Al di là delle solite giustificazioni di comodo, gli è stato rinviato l’esordio casalingo con la Maceratese di sabato scorso solo perché, in questa settimana, si dovrà sottoporre al giudizio del Consiglio di Garanzia dello Sport riguardo all’opposizione di terzi per il recente ripescaggio dal CND alla Lega Pro.

Federico Giunti, allenatore della Maceratese

Federico Giunti, allenatore della Maceratese

CHE SAREBBE VIETATO, essendo il secondo consecutivo. Di qui l’interesse del Monza al subentro nel girone e come eventuale prossimo avversario della Maceratese.

LA DOMANDA E’: perché si è atteso tanto per la convocazione dell’organismo presieduto dal dottor Frattini, fissata a campionato già iniziato? Va ricordato che la decisione sull’Albinoleffe è stata assunta il 10 di agosto. La sacralità delle ferie agostane è evidentemente intoccabile. Al punto di superare logica e buon senso.

IN QUELLA DATA LA SOCIETA’ BERGAMASCA, dall’illustre passato, ha infatti completato il format di sessanta squadre fortemente voluto da Gravina, nuovo Presidente della Lega Pro. Malgrado le (note) gravi difficoltà del settore. Che l’anno scorso hanno trasformato le classifiche in una sorta di …somma algebrica fra (+) per i punti conquistati e (-) per quelli sottratti dalle penalizzazioni di natura economico/finanziaria.

Maria Francesca Tardella a colloquio con il ds Gianluca Stambazzi e l'allenatore Federico Giunti

Maria Francesca Tardella a colloquio con il ds Gianluca Stambazzi e l’allenatore Federico Giunti

SOTTO ECCELLENTI AUSPICI è iniziato anche questo torneo: già un -6 al Catania e -1 al Fondi, sia pure per fatti riguardanti lo scorso torneo. Sanzione che non ha però impedito al club laziale di essere ripescato per non deludere i desideri del dottor Gravina.

“TANTE SQUADRE DELLA NOSTRA CATEGORIA hanno la febbre alta”, ammonì qualche tempo fa la dottoressa Tardella, Consigliere di Lega.

DEL MEDESIMO PARERE anche l’avvocato Nascimbeni. Che conosce l’habitat come pochi. Le sue previsioni sono addirittura funeree.

SITUAZIONE CHE POTREBBE TRADURSI IN UN GROSSO VANTAGGIO per la Maceratese, di recente fortemente ricapitalizzata, tanto da collocarsi attualmente fra i club più patrimonializzati del girone. Merito del grosso sacrificio di recente sostenuto dalla Presidentessa. Che non dovrà mai essere dimenticato, al di là di ogni circostanza.

GLI ASSET DI BILANCIO, alla fine, potrebbero pertanto risultare più importanti del rapporto gol fatti/subiti.

HO CITATO L’ALBINOLEFFE per la colleganza diretta con la Maceratese.

MA CHE DIRE DEL PISA? Ancor fresco ricordo della scorsa stagione per i biancorossi. E francamente pure fastidioso, per l’incancellabile storia dell’altalenante fidejussione. Problema di nuovo recentemente sfiorato all’ombra delle Torri Pendenti, ma del tutto marginale di fronte a quelli societari.

PISA TUTTAVIA DI NUOVO SALVATO dall’autorità costituita, stavolta nella figura della Lega di Serie B, con l’incredibile rinvio del match di Terni. Solo perché i toscani, fra una bega interna e l’altra, non erano in grado di schierare la squadra titolare.

Gli avvocati Massimo e Giancarlo Nascimbeni

Gli avvocati Massimo e Giancarlo Nascimbeni

DI TUTT’ALTRO TONO, a luglio, il comportamento della Covisoc nei confronti della Maceratese riguardo al ratio PA. Inflessibile nell’imporre alla dottoressa Tardella il versamento di oltre 250.000 euro (compreso l’incredibile balzello della tassa per il ricorso; a mio avviso indigeribile) al fine del mantenimento del titolo sportivo.

UN MICIDIALE SOLVE ET REPETE che, per altro, difficilmente eviterà alla Rata il deferimento al Tribunale Federale per la sanzione della ritardata iscrizione al campionato.

PROBABILMENTE LE COSTERA’ due punti di penalizzazione.

MA SARA’ ANCHE L’ATTESA OCCASIONE che permetterà agli avvocati Giancarlo e Massimo Nascimbeni, già da tempo all’erta, d’entrare nel merito del pagamento dei 250.000 euro succitati.

RIMETTENDOLO IN DISCUSSIONE, dal momento che la Maceratese ritiene di aver già adempiuto agli obblighi di capitalizzazione dell’indice PA con un precedente versamento in c/capitale di circa 40.000 euro. Sulla base della relazione di qualificati professionisti locali.

MARIELLA NOSTRA qualche giorno fa mi ha confidato le sue speranze. Sarebbero sicuramente maggiori se fosse al vertice di una società d’alto rango.

SE NE OCCUPERA’”SOMMA ALGEBRICA”, che si riproporrà alla vostra attenzione da lunedì prossimo. Accordo personale l’altro ieri rinsaldato da una vigorosa stretta di mano con il Caposport Andrea Busiello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X