A scuola d’inglese già a due anni
Stella Maris diventa asilo bilingue

CIVITANOVA - E' il primo delle Marche. Da settembre aprirà l'istituto per l'infanzia My school, interamente in lingua straniera. Il progetto prevede in futuro anche le primarie. La dirigente Matricardi: "Vogliamo offrire un nuovo umanesimo ai nostri bambini". Domani la prima riunione con i genitori
- caricamento letture
Stella Maris Civitanova

L’ingresso della scuola

 

scuola stella maris - recanati miconi suor maria grazia marconi matricardi - civitanova (6)

Al centro madre Elisabetta e la nuova dirigente scolastica Annalena Matricardi

 

di Marco Ribechi

(foto di Federico De Marco)

Stella Maris si trasforma. Aprirà il primo settembre nei locali dell’istituto civitanovese la nuova scuola per l’infanzia “My school”. Un asilo per bambini dai 2 ai 6 anni, unico nelle Marche e dove gli alunni saranno immersi totalmente nella lingua inglese, senza però dimenticare la cultura italiana. Come afferma la direttrice scolastica Annaleva Matricardi, si formeranno i bambini con un nuovo umanesimo per forgiare l’uomo di domani. «I bambini dovranno crescere con una mentalità europea – spiega Matricardi – Ma non volevo limitarmi ad una scuola bilingue perché spesso si perde il contatto con le proprie radici. Vogliamo insegnare anche la cultura italiana attraverso l’arte, la musica e tutte le altre peculiarità della nostra penisola. Offriremo un nuovo umanesimo legato ad un apprezzamento per la propria cittadinanza, con il nostro patrimonio culturale i ragazzi devono essere fieri di essere italiani».

scuola stella maris - annalena matricardi - civitanova (1)

Annalena Matricardi

L’obiettivo è ambizioso: diventare un polo forte di riferimento tra le scuole, un progetto pioniere per le nuove generazioni. Oltre alle attività in lingua inglese, trasversale a tutti gli insegnamenti, verranno offerti progetti di pet therapy, clownterapia, coltivazione dell’orto e studio della natura, laboratori sul mondo delle api per scoprire la solidarietà e la laboriosità di questi insetti e tanti altri progetti educativi per ampliare l’ordinario programma ministeriale. «Per ora attiveremo delle classi di scuola dell’infanzia – continua la direttrice – ma l’obiettivo e di seguire i ragazzi per tutto il periodo della loro educazione. L’interculturalità sarà importante affinché non ci siano più discriminazioni nella società del futuro». Nonostante nell’edificio siano presenti alcune suore dell’ordine della riparazione, la scuola non avrà un taglio religioso. «Le sorelle non saranno incaricate dell’insegnamento – dice Matricardi – la scuola insegnerà le religioni, importanti per comprendere abitudini differenti, ma non sarà un insegnamento obbligatorio. Vogliamo che gli alunni apprendano tutto quello che è necessario per essere felici nella vita, non solo delle istruzioni per fare dei robottini». Dal primo settembre il nuovo istituto inizierà il suo percorso restando aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18. Domani 11 febbraio alle 18,30 ci sarà la prima riunione con i genitori interessati a conoscere la nuova realtà. L’incontro è aperto a tutti.

scuola stella maris - recanati miconi suor maria grazia marconi matricardi - civitanova (4)

scuola stella maris - civitanova (11)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X