Kouko sprona la Maceratese:
“Riprendiamoci i tre punti di Rimini”

LEGA PRO - L'attaccante ivoriano ricorda la gara dell'andata contro i romagnoli, che inflissero la sconfitta all'ultimo secondo ai biancorossi: "Cercheremo di sfruttare il fattore campo per tornare a vincere davanti al nostro pubblico"
- caricamento letture
Daniel Kouko

Daniel Kouko

 

di Sara Santacchi

“Andiamo a riprenderci quei tre punti che ci hanno strappato all’ultimo secondo”. Parola di Daniel Kouko. L’attaccante della Maceratese sta affrontando con questa volontà la settimana in vista della gara contro il Rimini (in programma sabato alle 15 all’Helvia Recina). La serenità, ritrovata dopo la vittoria con la Lucchese, e lo spirito combattivo dei gladiatori del girone d’andata si sono rivisti anche in allenamento in casa biancorossa. D’altra parte è ancora nitido per gli uomini di Bucchi il ricordo di quella sconfitta dell’andata quando la squadra romagnola s’impose all’ultimo secondo, infliggendo alla Maceratese il primo ko stagionale. «L’unico obiettivo con cui scenderemo in campo sabato è riprenderci quei tre punti – spiega Kouko – avevamo fatto una gran bella prestazione e ci dà ancora fastidio pensare a quel risultato ingiusto, quindi cercheremo di sfruttare anche il fattore campo per tornare a vincere davanti al nostro pubblico».

La vittoria con la Lucchese ha mostrato una Maceratese vecchio stampo che è riuscita a conquistare tre punti che valgono anche doppio vista la sconfitta del Pisa. Quanto è stato importante tornare al successo visto il momento delicato che stavate attraversando?

«Si, finalmente abbiamo potuto tirare un respiro di sollievo. Abbiamo saputo combattere e anche soffrire che sono proprio le caratteristiche che ci hanno distinto nella prima parte di stagione e penso sia la strada giusta da percorrere. Un ritorno all’antico insomma».

 Come spiega il momento lasciato alle spalle?

«Ci siamo piaciuti troppo forse. Ultimamente eravamo più lunghi e meno lucidi. Inoltre, qualche assenza e un po’ di sfortuna ci hanno complicato ulteriormente le cose, ma noi siamo sempre scesi in campo per fare la nostra partita. La nostra forza è essere corti, giocare soprattutto sulle ripartenze, semplici, poco leziosi e soprattutto con grande tenacia».

Guardando a lei, è apparso in grande forma e tra i migliori in campo. E’ soddisfatto della condizione raggiunta?

«In effetti mi sento bene e sto meglio rispetto a qualche settimana fa. Se ho spazio mi esprimo meglio e giocando vicino alla porta riesco a sfruttare meglio le mie caratteristiche».

Cosa pensa dei nuovi arrivati, con Colombi si è instaurato già un buon feeling?

«Mi trovo molto bene con lui anche fuori dal terreno di gioco. Siamo coetanei più o meno quindi stiamo spesso insieme al di fuori degli allenamenti e questo è buono perché poi si rispecchia nel gioco e in campo. Con lui si è creata subito una buona alchimia e penso che ci capiamo bene».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X