Maceratese, Nacciarriti non si nasconde
“Ora è lecito pensare alla serie B”

LEGA PRO - L'amministratore delegato pensa in grande: "Più saremo in alto a gennaio e più la società potrà fare un eventuale strappo di bilancio per inserire altre pedine valide nel progetto. Non ci tiriamo indietro rispetto al sogno di disputare il campionato cadetto"
- caricamento letture
Marco Nacciarriti, amministratore delegato della Maceratese

Marco Nacciarriti, amministratore delegato della Maceratese

 

di Andrea Busiello

“Pensare alla serie B è lecito e non è proibitivo”. Ha le idee chiare l’amministratore delegato della Maceratese Marco Nacciarriti: “La società è con i piedi per terra ma non ci tiriamo di certo indietro rispetto al sogno di disputare il campionato cadetto. A cinque giornate dalla fine del girone d’andata essere in questa posizione di classifica diventa interessante per elaborare le fantasie che i nostri tifosi auspicano“. I biancorossi sono al secondo posto con un punto di ritardo dalla Spal capolista nel girone B di Lega Pro. Nonostante questo fino a oggi in casa Maceratese si era parlato solo di salvezza. Marco Nacciarriti è il primo ad alzare l’asticella. E si inizia a pensare anche al mercato di gennaio: “Qui entra in scena il nostro guru Giulio Spadoni – dice Nacciarriti – A lui, in accordo con il mister, è affidata ogni mossa per migliorare l’organico senza dimenticare di mantenere l’equilibrio finanziario che ci siamo preposti dall’inizio della stagione. Più saremo in alto a gennaio e più la società potrà fare un eventuale strappo di bilancio per inserire altre pedine valide nel progetto Maceratese“.

Il direttore sportivo della Maceratese Giulio Spadoni

Il direttore sportivo della Maceratese Giulio Spadoni

La società ha molta voglia di raggiungere risultati importanti: “Ci siamo strutturati nel nuovo mondo dei professionisti e qui vorremmo starci per un bel pò – sottolinea l’amministratore delegato – Nel calcio ci si sta per vincere e la vittoria apre aspettative diverse”. Nacciarriti coglie l’occasione per mandare un messaggio alla città: “Macerata rappresenta una cittadina in cui lo sport fa da collant tra gli abitanti e stiamo cercando di coinvolgere il più possibile i tifosi della Maceratese nel nostro progetto. Se le molteplici forze economiche si convoglierebbero insieme si potrebbe coltivare con maggiore ambizione il sogno serie B”. Tornando alla stretta attualità la squadra continua ad allenarsi in vista del match di sabato alle 15 a Pontedera in casa del Tuttocuoio. Fissore e Altobelli vanno verso il recupero: unici assenti dovrebbero essere il difensore polacco Lasicki e il centrocampista Giuffrida.

 

 

 

classifica lega pro 12esima giornata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X