Bocciato il ricorso di Valentino
A Valencia partirà ultimo

MOTO GP - Il Tas ha rigettato la sua richiesta di sospensiva dopo la penalizzazione scelta dalla direzione di gara nella corsa in Malesia. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci: "Scandaloso"
- caricamento letture
Valentino Rossi

Valentino Rossi

Il tribunale arbitrale dello sport boccia il ricorso di Valentino. Il Dottore domenica partirà quindi ultimo a Valencia, nell’appuntamento decisivo per il mondiale. Il Tas ha rigettato la sua richiesta di sospensiva (leggi l’articolo) dopo la penalizzazione scelta dalla direzione di gara nella corsa in Malesia (leggi l’articolo) a seguito della vicenda con Marquez. “Il tribunale di arbitrato per lo sport – si legge nel comunicato diffuso dai giudici di Losanna – ha respinto la richiesta di sospensiva presentata da Valentino Rossi dell’esecutività della decisione presa dai giudici di gara il 25 ottobre del 2015”. Tra quei giudici c’era anche il recanatese Franco Uncini che spiegò come la penalizzazione sulla patente Fim era stata presa non per il calcio ripreso e visto in tutte le angolature da tifosi e non ma per l’atteggiamento tenuto dal campione di Tavullia nei confronti dello spagnolo parlando di scorrettezza.

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha commentato così il verdetto del Tas: “Scandaloso, una decisione incredibile: Marquez ha toccato Vale in Malesia, le immagini lo hanno dimostrato. La volontà di ostacolarlo è stata chiara”. Ricci crede ancora che Rossi possa rimontare dall’ultima fila e vincere il 10mo Mondiale. “Sembra chiaro, si vuole assegnare il titolo a tavolino. Ma Vale sorprenderà ancora una volta tutti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =