Lasicki diviso tra Maceratese e Polonia,
convocato dalla nazionale under 21
“Sogno di tornare al Napoli in serie A”

LEGA PRO - Il 20enne difensore risponderà alla chiamata della nazionale dopo la partita col Pontedera e salterà il derby con l'Ancona: "La società è dispiaciuta, abbiamo visto se c'era un modo per farmi rimanere qui, ma devo andare per forza"
- caricamento letture
Lasicki Igor

Igor Lasicki

 

di Sara Santacchi

La sconfitta di sabato contro il Rimini all’ultimo secondo (leggi l’articolo) non è ancora stata digerita completamente dalla Maceratese che è costretta a buttare giù un altro boccone amaro: il baby difensore Igor Lasicki non sarà disponibile nel derby contro l’Ancona perchè convocato dalla nazionale Under 21 della Polonia. “Si, purtroppo sono stato convocato e quando la Nazionale chiama, un giocatore non può rifiutare, ma è obbligato ad andare quindi partirò dopo la partita col Pontedera, domenica”.

Questo significherà che mancherà nel derby contro l’Ancona, quindi. Come l’ha presa la società?

“Per questo dico che purtroppo sono stato convocato. Giocare per il proprio paese è sempre bello, ma in questo caso forse sarei servito di più alla Maceratese e si tratta di una gara importante, molto sentita anche dai tifosi che avrei voluto giocare assolutamente. La società è dispiaciuta, abbiamo visto se c’era un modo per farmi rimanere qui, ma non ci sono soluzioni: devo andare per forza”.

Guardando alla sconfitta col Rimini, brucia ancora?

“Sicuramente fa molto male perdere così, proprio all’ultimo secondo del recupero. Avevamo fatto una buona gara, eravamo stati molto compatti e il pareggio sarebbe stato più giusto, ma per un episodio è andata così”.

Cosa vi è mancato?

“Coordinarci meglio. Servirà per imparare meglio i nostri movimenti visto che siamo una squadra nuova e dobbiamo ancora conoscere a fondo i compagni”.

Lasicki lei è di proprietà del Napoli, squadra in cui ha anche esordito con Benitez in panchina, in serie A. Che ricordo ha di quel giorno?

“E’ stato uno dei giorni più belli della mia vita. A dire il vero non ricordo nulla di quei momenti per quanto ero emozionato. Era l’ultima del campionato 2013-2014 contro l’Hellas Verona al San Paolo. Ho dovuto marcare Luca Toni e ricordo che prima di andare in campo ero agitatissimo. E’ un giorno che ricorderò per tutta la mia vita”.

Sogna di tornare a Napoli o in serie A?

“Ora sono a Macerata e voglio impegnarmi in questo percorso, ma certo. Non nascondo che il mio sogno sarebbe proprio tornare a giocare in serie A, magari proprio col Napoli”.

Vorrebbe rimanere in Italia, quindi, non sogna una big d’Europa?

“No, mi piacerebbe restare in Italia. Qui mi trovo bene, l’Italia mi piace e anche il calcio italiano”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =