Abbordato in pista, sparisce il portafogli
Ricercate due ragazze

CIVITANOVA - Un giovane è stato avvicinato in uno chalet del lungomare nord da due marocchine. Dopo alcuni balli sensuali è stato derubato. Sul posto la polizia che le ha identificate. Dopo momenti di tensione sono fuggite
- caricamento letture

discoteca4

di Laura Boccanera

Pensava fosse amore, invece stava per finire male per un giovane civitanovese protagonista suo malgrado di una rocambolesca storia estiva conclusasi fra polizia e soccorsi del 118. Il ragazzo ieri sera viene avvicinato all’interno di uno chalet del lungomare nord da due belle ragazze di origine marocchina, giovanissime e che sembrano molto interessate a lui. Approcciano al giovane con moine spingendosi anche a strusciamenti sensuali e toccamenti, specialmente nella zona dove il giovane tiene il portafogli.

Seppur molto preso dal momento il civitanovese ad un certo punto si accorge di aver perso il portafogli e accusa le due ragazze che però negano tutto. E’ in quel momento che sul lungomare passa una volante della polizia: il giovane la ferma e spiega quanto accaduto. Gli agenti identificano i protagonisti e scoprono che le due belle marocchine sono già note alle forze dell’ordine. Ad ogni modo la polizia prova a rintracciare il portafogli e lo ritrovano dietro ad una siepe, ma all’interno mancano i contanti, circa 200 euro. La polizia a questo punto prova a vedere se i soldi siano addosso alle due giovani, ma per la perquisizione serve un’agente donna e nel frattempo che ne attendono l’arrivo, una delle due ragazze tira fuori dalla borsa una boccetta di profumo, la rompe e si taglia, esce del sangue che la ragazza indirizza verso gli agenti che chiedono l’aiuto della Croce Verde. Quando il mezzo di soccorso arriva le due ragazze riescono a scappare e a far perdere le loro tracce. Sono ricercate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X