Menghi e Tardella
si scoprono vicine di casa

ELEZIONI - L'ex sindaco ha inaugurato con gli alleati della Lega Nord il suo punto di ascolto in corso Matteotti, proprio al fianco della sede elettorale appena aperta dalla presidente della Maceratese che su facebook si scontra con Maurizio Mosca. Taglio del nastro in corso Cavour per Deborah Pantana
- caricamento letture
Anna Menghi e Mariella Tardella oggi in Corso Matteotti

Anna Menghi e Mariella Tardella oggi in Corso Matteotti. Si ferma a parlare con loro l’avvocato Graziano Pambianchi

Il brindisi per l'inaugurazione del punto di ascolto di Anna Menghi in Corso Matteotti

Il brindisi per l’inaugurazione del punto di ascolto di Anna Menghi in Corso Matteotti

 

 

di Claudio Ricci

(foto Andrea Petinari)

C’è un problema di spazio per i nove candidati sindaco di Macerata. E così accade che in centro storico Maria Francesca Tardella e Anna Menghi aprano le proprie sedi elettorali una accanto all’altra, rispettivamente ai civici 6 e 8 di Corso Matteotti. Quando si dice condivisione degli spazi.

Conferenza Anna Menghi 6Ma sicuramente non delle idee. Da una parte la presidente della Maceratese con la sua lista Macerata Capoluogo (orientamento di centro sinistra) dall’altra l’ex primo cittadino supportata dalla civica Comitato Menghi e dalla Lega Nord. «Oggi inauguriamo un centro d’ascolto e non una segreteria elettorale – precisa Menghi – questa sede, come quella di via Beniamino Gigli ci è stata concessa gratuitamente». Presentato anche il programma di 15 punti, sotto lo slogan “Macerata cambia musica”, che prevede tra gli altri impegni riorganizzazione della macchina amministrativa, servizi sociali, un piano urbanistico di recupero, (con progetti per ex Gil ed ex mattatoio), riforma istituzionale dell’ente Sferisterio, revisione delle partecipate per abbassamento delle tariffe e delle imposte ai cittadini e il tema centrale della sanità con salvaguardia e ripristino dell’ospedale come primo obiettivo.

I quartier generali di Maria Francesca Tardella e Anna Menghi in corso Matteotti

VICINI – I quartier generali di Maria Francesca Tardella e Anna Menghi in corso Matteotti

Milco Mariani, coordinatore cittadino della Lega Nord

Milco Mariani, coordinatore cittadino della Lega Nord

Fondamentale per il Carroccio, il tema dell’assistenza agli indigenti: «Il comune può e deve fare delle scelte – dice Milco Mariani, coordinatore cittadino della Lega  – razionalizzando gli aiuti e interventi, solo per chi ne ha veramente bisogno, per evitare di creare professionisti dell’aiuto che lucrano sull’accoglienza. La nostra è una lista rinnovata al 101 % a Macerata vogliamo sposare l’idea della Lega 2.0 che sta promuovendo Matteo Salvini senza dimenticare i temi storici del nostro partito». Una convergenza, quella tra Menghi e Lega, che “ha preso forma dopo le autocandidature, all’interno del centro destra cittadino, di Deborah Pantana e Maurizio Mosca e in cui è stato determinante il Risiko delle regionali“, come puntualizza lo stesso Mariani.  «Tutti i candidati sindaco, per lo meno della mia parte politica possono testimoniare che ho sempre lavorato per un’idea di città – continua Menghi – prima ancora che per una candidatura. Purtroppo non c’è stata la volontà politica di arrivare ad un’unione e si poteva già capire dalle assenze di certi personaggi nelle ultime conferenze stampa indette da una certa parte dell’opposizione».

 

L'avvocato Graziano Pambianchi , storico esponente del centrosinistra, di recente è in guerra aperta con il Pd e il sinadco uscente Carancini e di recente si è presentato a diversi incontri pubblici di Deborah Pantana, candidata del centrodestra

L’avvocato Graziano Pambianchi ferma Anna Menghi. Lo storico esponente del centrosinistra è in guerra aperta con il Pd e il sinadco uscente Carancini e di recente si è presentato a diversi incontri pubblici di Deborah Pantana, candidata del centrodestra

Poi Graziano Pambianchini si intrattiene con Maria Francesca Tardella

Poi Graziano Pambianchini si intrattiene con Maria Francesca Tardella

Nel pomeriggio taglio del nastro nella sede elettorale di Deborah Pantana in corso Cavour 46/48 (nei locali dell’ex negozio Terranova). Tanti gli intervenuti, da Fabio Pistarelli, a Fabio Massimo Conti, Arrigo Antolini e Riccardo Sacchi, insieme a tutti gli altri coordinatori delle sette liste che compongono la coalizione di centrodestra e a numerosi candidati.

Deborah Pantana taglia il nastro della sede elettorale di Corso Cavour

Deborah Pantana taglia il nastro della sede elettorale di Corso Cavour

 

Dalle sedi elettorali alla piazza di facebook: post al veleno tra Maurizio Mosca, ex presidente della Maceratese e Maria Francesca Tardella, attuale presidente della società biancorossa. Mosca ha risposto ad alcune esternazioni che la Tardella aveva fatto su facebook  con cui commentava la dichiarazione del candidato nei suoi confronti: “Se la Tardella dichiara di arrivare al ballottaggio, noi vinciamo al primo turno” (leggi l’articolo). La risposta era arrivata sul social network: “Dato che lui vuole impegnarsi per una città migliore perché non ha mai contribuito con un centesimo alle sorti della sua Maceratese? Neanche l’abbonamento, non dico da sostenitore ma neanche da over 60! La sua Rata richiede molto più impegno che una campagna elettorale lunga un mese?”. Il botta e risposta tra i due oggi è proseguito così:

post mosca facebook

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X