Maceratese da sballo, Lega Pro a un passo
D’Antoni-gol al 91′, battuta la Recanatese

SERIE D - All'Helvia Recina (circa 3.500 spettatori) decisiva la zampata del bomber nel recupero. Al 14' del primo tempo lo stesso attaccante aveva sbagliato un rigore. Rimangono sei i punti di vantaggio sul Fano a tre giornate dalla fine del campionato
- caricamento letture

 

(In alto la slideshow, foto di Lucrezia Benfatto)

La festa dei biancorossi a fine partita

La festa dei biancorossi a fine partita

di Andrea Busiello

Tutti in piedi per questa Maceratese. La capolista non conosce ostacoli e vince 1 a 0 il derby dell’Helvia Recina contro la Recanatese. Davanti ad una cornice di pubblico degna di ben altri palcoscenici (circa 3.500 spettatori), i biancorossi superano di misura i leopardiani grazie al gol messo a segno dal bomber Alessandro D’Antoni al 91′. Un successo strameritato per la prima della classe che ha giocato tutta la partita nella metà campo giallorossa, mandando alle ortiche anche la chance di segnare al 14′ del primo tempo quando lo stesso D’Antoni ha mandato sulla traversa un calcio di rigore. Nel mezzo tanta Maceratese e pochissima Recanatese.

D'Antoni gol al 91'

Il gol di Alessandro D’Antoni al 91′

La vittoria in rimonta del Fano in casa del San Nicolò (1 a 4 il finale) lascia inalterato il divario tra le prime due della classe: a tre giornate dalla fine del campionato la formazione allenata da Beppe Magi vanta ancora sei punti di vantaggio sui granata. Domenica a San Benedetto potrebbe arrivare la matematica promozione in Lega Pro per Kouko e compagni, degno epilogo di una stagione fenomenale.

 

 

 

Tifosi in delirio

Tifosi in delirio per la capolista

Mister Beppe Magi con la presidentessa Mariella Tardella

Mister Beppe Magi con la presidentessa Mariella Tardella

LA CRONACA – Mister Magi inserisce dal 1′ Perfetti al posto dello squalificato Ferri Marini. Al 14′ subito la chance per la capolista di portarsi in vantaggio. Traini frana su Kouko in area e per il direttore di gara non ci sono dubbi: rigore. Dal dischetto D’Antoni colpisce in pieno la traversa. La manovra della prima della classe trova in Kouko il suo terminale offensivo: al 19′ la conclusione dell’attaccante termina di un soffio a lato. C’è solo la capolista in campo e al 33′ viene annullato un gol a Garaffoni per fuorigioco. I leopardiani si difendono in maniera arcigna e cercano di pungere in contropiede ma alla fine del primo tempo il parziale rimane sullo 0 a 0. Il copione della ripresa è sempre il medesimo. La capolista spinge a testa bassa e la Recanatese si difende in tutti i modi. Il gol della vittoria arriva al 1′ di recupero. Cross dalla destra di Perfetti, sulla sfera si avventa De Grazia che effettua un tiro cross. Il pallone arriva sui piedi di D’Antoni che da due passi mette in rete facendo esplodere l’Helvia Recina. L’ennesima vittoria di una squadra stratosferica ormai sempre più vicina alla promozione in Lega Pro.

 

L'abbraccio con i compagni dopo il gol

L’abbraccio tra i giocatori biancorossi dopo il gol

L'esultanza di De Grazia e Perfetti a fine partita

L’esultanza di De Grazia e Perfetti a fine partita

Il tabellino:

MACERATESE: Saitta 6.5, Cordova 7, D’Alessio 7, Croce 6.5 (67′ Villanova 6.5), Garaffoni 7, Marini 7.5, De Grazia 7, Romano 6.5, D’Antoni 7 (93′ Bartolini sv), Kouko 7, Perfetti 7. All: Magi.

RECANATESE: Verdicchio 6.5, Mosconi 5.5 (56′ Gleboki 5.5), Brugiapaglia 5.5, Scartozzi 6, Comotto 6.5, Patrizi 6.5, Monachesi 6, Traini 5.5, Galli 5.5; Garcia 5.5 (80′ Marolda sv), Pasquini 6 (70′ Agostinelli 6). All: Magrini.

ARBITRO: Saggese di Rovereto.

RETI: 91′ D’Antoni.

NOTE: Spettatori 3.500 circa. Ammoniti Romano, Monachesi, Traini, Garcia, Comotto, Galli.

D'Antoni fallisce il rigore, è traversa

D’Antoni fallisce il rigore colpendo la traversa

Esultanza Maceratese_Foto LB (4)

Esultanza Maceratese_Foto LB (3)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X