Incendio al Donoma,
a fuoco l’auto espositiva

CIVITANOVA - Intorno all'1,30 una fiammata partita dalla Mini parcheggiata all'ingresso ha dato il via al rogo che ha interessato tutta la facciata ad est del locale. Aldo Ascani: "Non pensiamo a un gesto intimidatorio, quanto a un atto vandalico di un balordo. Nessun danno strutturale"
- caricamento letture

IMG_5813

(foto tratta dal Civitanova Speakers' Corner)

(foto tratta dal Civitanova Speakers’ Corner)

di Laura Boccanera

Incendio doloso questa notte al Donoma attorno all’1.30. Una fiammata impressionante e di vaste dimensioni è scaturita dalla Mini espositiva della ditta Cascioli, parcheggiata sopra le scale del noto locale di intrattenimento che si trova in via Mazzini. Un incendio doloso sulla cui origine sono al vaglio diverse ipotesi. Non si sa ancora infatti se qualcuno ha dato fuoco alla vettura con della benzina o attraverso un’altra modalità. Nel cuore della notte il rogo ha interessato tutta la facciata a est del locale, arrivando quasi fino alla sommità e arrecando danni contenuti alla parte del ristorante solo nella facciata. Nessun danno all’area della discoteca vera e propria non coinvolta nell’incendio e che stasera lascerà inalterata la programmazione della serata latina. Sul posto stanotte i vigili del fuoco e la Polizia per le indagini. Sono al vaglio la ricostruzione dell’accaduto e la visione delle immagini recuperate dalla telecamera.

Aldo Ascani

Aldo Ascani

Esclude categoricamente che possa esserci la mano del racket il gestore Aldo Ascani: “non abbiamo motivo di pensare che possa trattarsi di un gesto intimidatorio – ha detto – crediamo piuttosto che si tratti di un atto vandalico di qualche balordo. Oltretutto il fuoco è stato appiccato alla vettura dello sponsor e il locale non ha subìto danni strutturali, siamo e rimaniamo aperti senza nessun tipo di disagio alla programmazione. Per lo più si tratta di effettuare interventi di manutenzione, di pulizia della facciata, qualche infisso”. Ad accorgersi del rogo il titolare del bar La Parigina: “sono stati loro a sentire lo scoppio e a chiamare i Vigili del Fuoco. Sembra che i malviventi abbiano spaccato un vetro e incendiato l’auto dall’interno – continua Ascani – mi auguro solo che sia un episodio isolato o una bravata. Ovviamente abbiamo avuto paura, ma si tratta più di un danno di immagine che non economico”.

IMG_5812



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X