Maceratese, l’idea della Tardella
“Andremo a Recanati vestiti da Steward”

LA POLEMICA - La presidentessa: "Sono dalla parte dei tifosi della curva che hanno deciso di disertare la trasferta del Tubaldi per le troppe limitazioni imposte. Chiedo a tutti i supporter biancorossi che domenica ci seguiranno di indossare la pettorina fornita dalla società e essere tutori di sè stessi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maria Francesca Tardella all'Helvia Recina

Maria Francesca Tardella all’Helvia Recina

di Andrea Busiello

Sono giorni caldi in vista del derby Recanatese-Maceratese che domenica alle 15 andrà in scena al Tubaldi. La classifica dice che la Recanatese non può sbagliare, diversa invece la posizione dei biancorossi che forti del loro quarto posto in classifica cercheranno il bottino pieno per provare a raggiungere il 3° o 2° posto. In questi giorni però a tenere banco non sono le questioni tecniche o tattiche e le ipotesi di formazioni da poter schierare, ma bensì quanto disposto dalla Prefettura in vista del confronto. Premesso che la storia delle tifoserie di Recanatese e Maceratese è tutt’altro che colma di reati e pericoli creati in giro per l’Italia, è sembrato piuttosto assurdo il provvedimento di obbligare gli ospiti ad esibire un documento d’identità per acquistare il tagliando e chiudere il botteghino il giorno della partita (leggi l’articolo). La reazione dei tifosi della Maceratese è stata categorica: “A queste condizioni non seguiremo la squadra al Tubaldi“.

Tifosi_Maceratese (3)

La curva della Maceratese

 

E, nel pomeriggio, arriva la presa di posizione anche della presidente Tardella: “Sono assolutamente d’accordo con la decisione dei nostri tifosi di non seguire la squadra in forma di protesta perchè non è corretto riservarci un trattamento del genere. Tra Recanatese e Maceratese c’è sempre stato un ottimo rapporto e mai uno screzio che possa portare ad una limitazione così ferrea nei nostri confronti“. La presidente vuole dare un segnale forte: “Al Tubaldi tutti i tifosi della Maceratese che entreranno allo stadio verranno muniti di una pettorina da Steward, il modo migliore affinchè ognuno di noi possa essere tutor di sè stesso. Per quanto è stato disposto e della susseguente assenza dei nostri tifosi, ne pagherà le conseguenze anche la Recanatese. Sono infatti dispiaciuta per gli amici leopardiani che non potranno avere un incasso consono ad un derby importante per tutte e due le squadre”. Insomma, una storia che scrive una brutta pagina di calcio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X